in

Maserati: vendite in calo del 28% dopo 9 mesi di 2018

Maserati Levante GTS Texas truck rodeo 2018

La pubblicazione dei dati finanziari dell’ultima trimestrale di FCA è, come sempre, anche l’occasione per fare il punto della situazione sulle vendite di Maserati, il brand di lusso di FCA che sta attraversando un periodo di transizione dopo un paio d’anni di forte crescita legati, soprattutto, all’espansione della gamma di modelli.

Nel corso del terzo trimestre del 2018, il marchio Maserati ha venduto un totale di 8.800 unità in tutto il mondo registrando un calo evidente rispetto alle 10.900 unità vendute dello stesso periodo dello scorso anno. In termini percentuali, Maserati ha fatto segnare un calo del 19% rispetto al terzo trimestre del 2017. 

FCA sottolinea che i dati di Maserati sono legati essenzialmente ai minori volumi in Cina ed Europa che hanno più che compensato il leggero incremento delle consegne che il brand ha fatto registrare in Nord America. Il calo delle consegne su scala internazionale si traduce in un calo dei ricavi netti, che passano da 821 a 631 milioni di Euro registrando un -23%, e dell’EBIT adjusted, che passa da 113 a 15 milioni di Euro con un poco confortante -87%.

Maserati Ghibli 2018 novità

Nel corso dei primi 9 mesi del 2018 Maserati ha consegnato un totale di 26 mila unità in tutto il mondo registrando un evidente passo indietro rispetto allo scorso anno. Nel corso dei primi tre trimestri del 2017, infatti, le consegne si attestarono a 36 mila unità. Il calo percentuale di Maserati è pari al 28%. 

Ricordiamo che Maserati ha chiuso il 2017 con un totale di 51.500 unità vendute (+22% rispetto al 2016). Considerando che il quarto trimestre per Maserati è tradizionalmente molto positivo in termini di vendite, è probabile che il brand riuscirà ad avvicinare il dato del 2016 (42 mila unità vendute) restando, in ogni caso, molto lontano dal risultato del 2017 e dai target aziendali.

Secondo il piano industriale di FCA annunciato cinque anni fa, Maserati avrebbe dovuto chiudere il 2018 con un totale di 75 mila unità vendute in tutto il mondo. Un paio d’anni fa, il target venne abbassato a 70 mila unità vendute, un risultato che il brand del Tridente non riuscirà a raggiungere e tanto meno ad avvicinare considerando i dati negativi raccolti nel 2018.

Nel corso dei primi tre trimestri dell’anno, infatti, Maserati non è mai riuscita a superare quota 10 mila unità vendute (9.400, 7.800 e 8.800) dopo ben 6 trimestri in cui tale target era stato raggiunto e superato sino a raggiungere un picco di oltre 18 mila unità vendute nel Q4 del 2016. Staremo a vedere, tra circa tre mesi, quali saranno i risultati complessivi di Maserati per il 2018.

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.