in

Maurizio Arrivabene: “Il licenziamento di Kimi Räikkönen è stata una mia decisione”

Maurizio Arrivabene

Maurizio Arrivabene ha parlato dei progressi di Kimi Räikkönen alla fine della stagione. Il finlandese lascia la squadra dopo essere tornato alla vittoria, cosa che non accadeva dalla stagione 2014, per fare ritorno nella scuderia che lo ha lanciato in Formula 1 nel 2001: Alfa Romeo Sauber. Il team leader della Ferrari crede che sia necessario un cambio di mentalità e soprattutto nuove facce all’interno di una squadra che sembra essere in grado di essere sempre più protagonista nella lotta per il titolo mondiale.

Maurizio Arrivabene confessa che la decisione di sostituire Kimi Raikkonen con Charles Leclerc l’ha presa lui

Il cambio di Kimi Räikkönen con Charles Leclerc è stato pianificato prima della morte dell’ex presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, con l’obiettivo di portare avanti una strategia ben definita volta a dare continuità alla formazione del team italiano. Per questo motivo, dopo la morte dell’ex presidente della scuderia di Maranello, Maurizio Arrivabene ha mostrato grande fermezza decidendo di portare a termine il licenziamento di Kimi Räikkönen e la firma di Charles Leclerc.

“È stata una mia decisione. Gli amministratori della Ferrari hanno compreso la logica dietro la mia decisione, ma io ero quello che l’ha fatto. Per me Kimi è anche un’amico, quindi puoi immaginare quanto fosse complicato dargli una simile notizia. Del resto siamo esseri umani e c’è un tempo in cui le cose finiscono per tutti. In tali situazioni dobbiamo trattare questi problemi come professionisti “, afferma Maurizio Arrivabene ai microfoni di Sky.

Maurizio Arrivabene
Maurizio Arrivabene

 

Lascia un commento