in

Fiat Chrysler: ufficiale la vendita di Magneti Marelli a Calsonic Kansei

Magneti Marelli
Magneti Marelli

Fiat Chrysler Automobiles ha accettato di vendere la sua unità high-tech car-parts, Magneti Marelli, a KKR & Co. Calsonic Kansei in una transazione da 6,2 miliardi di euro (7,1 miliardi di dollari) che segna il primo importante accordo per il nuovo CEO Mike Manley. La nuova società si chiamerà Magneti Marelli CK Holdings, hanno detto le società lunedì in una nota. FCA stipulerà un accordo di fornitura pluriennale con la sua ex unità che manterrà la presenza di Magneti Marelli in Italia e manterrà i livelli di occupazione.

Adesso è ufficiale, Fiat Chrysler ha venduto Magneti Marelli a Calsonic Kansei per 6,2 miliardi di euro

La transazione crea una società con oltre 17 miliardi di dollari di entrate annuali e circa 65.000 lavoratori da Tokyo a Milano. La vendita è una delle prime pietre miliari importanti per Manley, che ha preso il posto di Sergio Marchionne alla guida di Fiat Chrysler poco prima della morte del suo predecessore a luglio. Marchionne, che inizialmente aveva preferito separare il business distribuendo azioni agli investitori, aveva detto che FCA era aperta a cambiare idea per un “big check”. FCA ha deciso di optare per una vendita di Magneti Marelli invece di una quotazione alla borsa di Milano dopo che le condizioni di mercato sono peggiorate tra le tensioni commerciali globali e l’incertezza politica in Italia, così come le previsioni sugli utili delle case automobilistiche e dei fornitori.

Nelle scorse settimane Fiat Chrysler avrebbe respinto una prima offerta  di Calsonic Kansei per una differenza tra domanda e offerta di circa 1 miliardo di euro. Prima di proseguire i colloqui con KKR, FCA ha raccolto interesse da altri potenziali acquirenti, tra cui Apollo Global Management, Bain Capital e un fornitore di ricambi asiatico senza nome, così come rivelato da fonti anonime vicine alla società nei mesi scorsi.

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler