in

Maserati: lo stabilimento di Grugliasco fermo fino al 5 ottobre

Brutte notizie per i dipendenti della fabbrica FCA di Grugliasco poiché resterà inattivo per una settimana

Maserati stabilimento Grugliasco stop 5 ottobre

Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, ha comunicato nelle scorse ore una brutta notizia. Lo stabilimento FCA di Grugliasco resterà fermo per altri 7 giorni, esattamente fino al 5 ottobre. Il sindacato è parecchio preoccupato sulla situazione della fabbrica dove attualmente vengono prodotte alcune delle vetture più famose della casa automobilistica modenese.

I rappresentanti dei lavoratori sostengono che ormai sono più i giorni in cui il sito è inattivo che quelli in cui si lavora. La Fiom di Torino ha chiesto un intervento di Fiat Chrysler Automobiles sia per lo stabilimento di Grugliasco che per quello di Mirafiori per accelerare il lancio di nuove auto, in particolare di quelle annunciate il 1 giugno in occasione dell’Investor Day di Balocco.

Maserati stabilimento Grugliasco stop 5 ottobre

Maserati: Bellono annuncia un nuovo fermo produttivo per la fabbrica piemontese

Le vetture incluse nel nuovo piano industriale dovrebbero riportare la piena attività nei due stabilimenti del gruppo automobilistico italo-americano. Qui dovrebbe arrivare un nuovo SUV Alfa Romeo che si affiancherà allo Stelvio e un veicolo Maserati che molto probabilmente sarà un crossover molto simile al primo SUV del Biscione in termini di dimensioni.

A questo punto, speriamo che Pietro Gorlier, il nuovo capo dell’area EMEA, possa fare qualcosa in merito ai due stabilimenti FCA presenti in Italia.