in

Fiat: nuovo crossover e 500L ibrida per il futuro di Kragujevac in Serbia

fiat serbia

Continuano le indiscrezioni sul futuro dello stabilimento di Kragujevac in Serbia. In questi giorni, FCA ha incontrato il primo ministro serbo Ana Brnabic al fine di chiarire quelle che saranno le mosse future dell’azienda per il sito di produzione che rappresenta una fetta importantissima di tutto il sistema economico serbo.

Stando a quanto riportano i media locali, FCA sarebbe intenzionata a continuare ad investire nel sito di produzione di Kragujevac che potrebbe diventare un fulcro della gamma Fiat in futuro. Il gruppo italo-americano produce in Serbia, da circa sei anni, la Fiat 500L, un modello che non ha ottenuto il successo sperato ma che resterà sul mercato anche in futuro.

A potenziare la gamma della Fiat 500L dovrebbe arrivare, nel giro di uno o due anni al massimo, una variante ibrida. FCA potrebbe, infatti, potenziare l’offerta della monovolume del marchio italiano presentando una versione dotata di un sistema mild hybrid, una soluzione sempre più diffusa tra i modelli compatti che permette di sfruttare i vantaggi dell’elettrificazione senza dover fare i conti con un incremento eccessivo dei costi di produzione.

Considerando i volumi di vendita non eccezionali della 500L, contenere i costi di produzione rappresenta un requisito essenziale per FCA per poter continuare a puntare sul sito di Kragujevac che, ricordiamo, lo scorso anno ha registrato diverse settimane di scioperi da parte dei lavoratori con un conseguente blocco della produzione.

Fiat 500L ibrida 2019

A rendere ancora più interessanti le indiscrezioni sul futuro in Serbia di FCA ci sono nuove indiscrezioni sulla possibile realizzazione di un nuovo crossover di dimensioni inferiori rispetto alla 500X. Anche il prezzo del nuovo modello sarebbe più basso rispetto a quello del crossover prodotto nello stabilimento di Melfi. Il progetto condividerebbe la stessa piattaforma della 500L presentandosi con un look più da “mini SUV”, una tipologia di vettura sempre più richiesta in Europa negli ultimi anni.

E’ bene specificare che, almeno per il momento, non vi sono ulteriori informazioni su questo inedito crossover che potrebbe debuttare nel corso dei prossimi due o tre anni. Resta da capire se il progetto entrerà a far parte del sub-brand 500 o se verrà presentato come un’evoluzione della gamma “razionale” di Fiat, quindi più vicina allo stile della Fiat Panda.

Ulteriori dettagli in merito alle novità di Fiat che saranno prodotte in Serbia arriveranno, senza dubbio, nel corso dei prossimi mesi. Oramai appare chiaro che il futuro del brand sarà sempre meno legato all’Italia. Con il prossimo spostamento della produzione della Panda, che verrà prodotta in Polonia, nel nostro Paese resterà attiva solo la produzione della Fiat 500X, il modello “top” dell’offerta Fiat. Nei prossimi anni, i modelli Fiat saranno prodotti, quindi, tra la Polonia, la Serbia e la Turchia (con la 124 Spider che viene prodotta in Giappone da Mazda).

Lascia un commento

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.