in

Kimi Raikkonen: per l’ex pilota di F1 Jolyon Palmer avrebbe fatto bene a ritirarsi a fine stagione

L’ex pilota di Formula 1 Jolyon Palmer critica la scelta di Kimi Raikkonen di continuare a correre tarpando le ali ai giovani

A Kimi Raikkonen è stato detto durante il weekend di gara in Italia che a fine stagione avrebbe dovuto lasciare la Ferrari. Pochi giorni dopo il pilota finlandese ha firmato un contratto di due anni con Alfa Romeo Sauber. L’ex pilota di Formula 1 Jolyon Palmer non comprende appieno questa scelta. Raikkonen è il più vecchio pilota sulla griglia con 38 anni, ma non pensa ancora di fermarsi. L’ex pilota di Formula 1 Jolyon Palmer avrebbe preferito che il finlandese avesse appeso il suo casco al chiodo alla fine di questa stagione.

L’ex pilota di Formula 1 Jolyon Palmer critica la scelta di Kimi Raikkonen di continuare a correre tarpando le ali ai giovani

Palmer pensa che Kimi Raikkonen sia già da tempo avviato sul viale del tramonto e il suo voler continuare a correre a tutti i costi finisce per danneggiare i nuovi talenti che cercano di emergere. “Raikkonen avrà 41 anni quando il suo contratto con Alfa Romeo Sauber si concluderà e se i piloti anziani come lui decidono di continuare ancora, sarà molto difficile per i nuovi talenti poter esplodere”, ha detto l’ex pilota britannico. “Se sei ancora al tuo culmine, come Alonso con i suoi 37 anni, non c’è motivo di fermarsi, ma questo non è il caso di Raikkonen.”

Kimi Raikkonen Ferrari
Kimi Raikkonen Ferrari

Palmer che fino al 2017 ha corso con Renault ritiene che sia sempre molto interessante vedere volti nuovi e giovani correre in F1 nelle migliori scuderie, e nel corso degli anni è stato davvero molto raro che un giovane pilota abbia fallito quando una squadra di successo abbia deciso di puntare su di lui. Nell’ultimo decennio, ad esempio la Red Bull ha lanciato Max Verstappen, Daniel Ricciardo, Sebastian Vettel e la McLaren Lewis Hamilton, e tutti hanno continuato a vincere. Uniche delusioni da questo punto di vista si sono rivelati Daniil Kvyat che probabilmente è stato promosso troppo presto alla Red Bull nel 2015 e successivamente abbandonato e Heikki Kovalainen, che ha sostituito Fernando Alonso alla McLaren nel 2008.