in

FCA USA ottiene importante riconoscimento da una famosa rivista americana

FCA USA nominata da Latina Style come uno dei migliori datori di lavoro per le donne ispaniche negli Stati Uniti

FCA Canada

I redattori della rivista Latina Style hanno nominato FCA USA come uno dei migliori datori di lavoro per le donne ispaniche negli Stati Uniti. Classificata tra le prime 12 aziende, la divisione americana del gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha guadagnato un posto nella Top 50 Report. Il Top 50 Report, che ha valutato 800 aziende in totale, ha debuttato nel 1998. “Ci congratuliamo con FCA USA per le eccezionali opportunità di avanzamento di carriera che continua a fornire ai suoi dipendenti”, ha dichiarato Robert Bard, Presidente e CEO di Latina Style. “Un record eccezionale di prestazioni può essere raggiunto solo quando c’è un impegno totale in tutta l’azienda verso la diversità e l’inclusione.”  

FCA USA nominata da Latina Style come uno dei migliori datori di lavoro per le donne ispaniche negli Stati Uniti

FCA USA è stata scelta in quanto soddisfa a pieno i criteri utilizzati nello studio per determinare la classifica generale. Tra le attività che Fiat Chrysler USA ha messo in evidenza sono incluse ad esempio anche iniziative di promozione e diversi sforzi di reclutamento con un’attenzione particolare al personale militare e ai veterani. “Gli sforzi di FCA negli Stati Uniti per la diversità e l’inclusione sono fondamentali per la nostra strategia aziendale e per la nostra capacità di attrarre e trattenere i migliori talenti”, ha dichiarato Barb Pilarski, responsabile delle risorse umane, della divisione americana del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. “La nostra performance costante su questo importante benchmark riflette l’ambiente di lavoro della nostra azienda che rispetta e coinvolge pienamente tutte le persone e le culture”.

fca usa
FCA USA
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento