in

Ferrari F12tdf: 5 curiosità che potreste non sapere

Ecco 5 interessanti curiosità da conoscere assolutamente sulla evoluzione della F12berlinetta

Ferrari F12tdf 5 curiosità

Esattamente l’8 novembre 2015, Ferrari presenta la sua Ferrari F12tdf che, con la sua sigla, va ad omaggiare il Tour de France. La vettura venne offerta in edizione limitata in appena 799 esemplari ed equipaggiata con lo stesso motore V12 da 6.3 litri della F12berlinetta standard ma potenziato ulteriormente poiché portato a 780 CV e 705 nm di coppia massima.

Il propulsore F140 FG permette alla Ferrari F12tdf di scattare da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi e di raggiungere una velocità massima pari a ben 340 km/h.

Ferrari F12tdf 5 curiosità

Ferrari F12tdf: 5 interessanti curiosità che potreste non conoscere sulla GT

In questo articolo, abbiamo deciso di raggruppare 5 curiosità che potreste non sapere sulla evoluzione della F12berlinetta. Come detto ad inizio articolo, innanzitutto, la Ferrari F12tdf va ad omaggiare la corsa automobilistica Tour de France.

Si tratta di una gara a tappe che disputò per la prima volta nel 1899 lungo un percorso di oltre 2000 km che vedeva partenza e arrivo a Parigi. Il cavallino rampante vinse nel 1956 e nel 1957 e inoltre riuscì ad aggiudicarsi ben 9 edizioni fino al ’64, prima con la 250 GT e poi con la 250 GTO. Dunque, Maranello ha voluto ricordare le sue imprese con la F12tdf.

Ferrari F12tdf 5 curiosità

Poco fa abbiamo riportato che sotto al cofano è presente lo stesso motore V12 da 6.3 litri della F12berlinetta. I tecnici di Ferrari, però, hanno deciso di aumentare la potenza da 740 a 780 CV, quindi 40 CV in più. Ciò è stato possibile grazie all’ausilio di punterie meccaniche derivate dal mondo delle corse Gran Turismo. Inoltre, troviamo delle trombette ad altezza variabile che permettono al propulsore F140 FG di raggiungere i 7800 giri/m.

Accanto alla powertrain è presente un cambio semi-automatico a doppia frizione a 7 marce ereditato sempre dalla F12berlinetta e molto simile a quello presente sulle FF e 458 Italia. Tuttavia, Ferrari ha deciso di accorciare i rapporti del 6% sulla F12 Tour de France e inoltre ha diminuito il tempo che passa da una marcia all’altra, esattamente del 30% salendo e del 40% scalando.

Ferrari F12tdf 5 curiosità

La carrozzeria della F12tdf riesce ad essere più performante in termini di aerodinamica offrendo comunque un design elegante e non esagerato. Basti pensare che a 200 km/h, il carico dell’aria genera 230 chili di spinta verso terra, esattamente 107 in più della F12berlinetta.

I designer di Ferrari sono riusciti a raggiungere tale risultato modificando i fascioni e ridisegnando l’ala posteriore che è più alta di 3 cm e arretrata di 6 cm rispetto a quella presente sulla versione standard. Come riportato ad inizio post, infine, la Ferrari F12tdf è stata costruita per due anni in soli 799 esemplari venduti a circa 400.000 euro ciascuno.

Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.