in

Fiat Chrysler spera di vendere in Messico 100 mila auto nel 2018

Fiat Chrysler: nonostante il leggero calo delle vendite in Messico, Bruno Cattori si dice convinto che l’anno si chiuderà bene

Fiat Chrysler Automobiles prevede di vendere circa 100 mila vetture quest’anno in Messico, che mantenendo dunque più o meno gli stessi livelli raggiunti nel corso del 2017. Bruno Cattori, presidente della compagnia nel paese, ha affermato che il mercato sta attraversando un aggiustamento, il che è normale dato il prezzo elevato delle auto a causa della situazione economica.  Cattori ha dichiarato: “E ‘un mercato che viene da livelli molto elevati, tenendo conto dell’aumento dei prezzi e della situazione economica, comunque la riduzione delle vendite non è poi così elevata.” 

Fiat Chrysler: nonostante il leggero calo delle vendite in Messico, Bruno Cattori si dice convinto che l’anno si chiuderà bene

Il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles in Messico ha anche aggiunto: “Dobbiamo essere ben preparati per i cicli che verranno nell’industria. Siamo da 80 anni in questo paese e siamo abituati a convivere con gli alti e i bassi del mercato”, ha spiegato. I dati ufficiali di AMDA mostrano che nei primi otto mesi del 2018, FCA ha venduto 58.325 unità in Messico , l’11,3 per cento in meno rispetto allo stesso periodo del 2017. Cattori ha però voluto sottolineare che quest’anno stanno per avvenire numerosi nuovi lanci che dovrebbero dunque garantire un finale di anno molto positivo per il suo gruppo.

Fiat Chrysler Automobiles stabilimento Saltillo futuro

In particolare il riferimento di Cattori va ad alcuni nuovi modelli della gamma di Jeep e Ram che presto esordiranno in Messico facendo aumentare le vendite di Fiat Chrysler. Ci riferiamo in particolare alla nuova generazione del pick up Ram 1500, un modello molto atteso da quelle parti, che presto sarà disponibile negli showroom del gruppo FCA.