in

Fiat Chrysler: la crisi in Argentina mette in difficoltà un suo stabilimento in Brasile

Lo stop alla produzione dello stabilimento Fiat Chrysler di Pernambuco viene prorogato di altri due giorni

Fiat Chrysler Goiana

Fiat Chrysler Automobiles ha deciso di prorogare per due giorni il fermo produttivo dello stabilimento Jeep di Goiana, nella regione metropolitana di Recife, nello stato di Pernambuco, per adeguare la produzione alla domanda. Secondo Antonio Filosa, direttore operativo (COO) per l’America Latina del gruppo italo americano, la decisione d prolungare lo stop alla produzione dello stabilimento deriva dalla crisi che ha colpito in queste settimane l’Argentina. “Restiamo attenti alla situazione in Argentina, la cui economia sta attraversando un momento molto critico”, ha detto l’esecutivo Bloomberg. Jeep Compass e Renegade e Fiat Toro che vengono vendute anche in Argentina sono prodotte tutte nello stabilimento FCA di Pernambuco.

Lo stop alla produzione dello stabilimento Fiat Chrysler di Pernambuco viene prorogato di altri due giorni

Inizialmente il gruppo Fiat Chrysler Automobiles aveva annunciato il 30 agosto che avrebbe interrotto la produzione nell’impianto fino all’11 settembre, ma domenica scorsa, la sospensione è stata prolungata di altri due giorni, fino al 13 settembre. L’arresto è stato esteso per adeguare la produzione ai livelli di domanda nei diversi mercati sudamericani forniti dalla fabbrica. Secondo Anfavea, tra gennaio e agosto le auto inviate in Argentina sono state 344.000, il 4% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017. 

Allo stesso tempo il numero uno di Fiat Chrysler in America Latina, Antonio Filosa, ha celebrato i risultati del gruppo in Brasile ad agosto, con un aumento del 24,5% delle vendite di auto rispetto a luglio,al di sopra delle medie del mercato. “Agosto è stato un mese positivo per noi, con il marchio Fiat che occupa il secondo posto nelle vendite nel paese e il marchio Jeep che ha raggiunto il maggior volume di vendite nella sua storia in Brasile”, ha affermato. Per il futuro, Filosa ha dichiarato che “le prospettive per l’industria in Brasile sono positive per il resto dell’anno”. L’impianto di Pernambuco funziona su 3 turni e tutti i dipendenti sono al momento operativi.