in

Ferrari Dino 246 GT: l’esemplare del chitarrista dei Rolling Stones andrà all’asta

La Dino di Keith Richards verrà proposta all’asta in occasione del Goodwood Revival

Ferrari Dino 246 GT Keith Richards asta

La Ferrari Dino 246 GT di Keith Richards, famosissima rockstar, verrà messa all’asta da Bonhams il prossimo weekend in occasione del Goodwood Rivival, sperando di venderla a un prezzo di 300/400 mila sterline (circa 333.774445.032 euro). Il leggendario chitarrista dei Rolling Stones acquistò questa Dino nel 1972 guidandola per molti anni.

Nonostante la guida a sinistra, la star del rock fece spedire la vettura dalla California a Londra, guidandola in tutta Europa mentre i Rolling Stones erano in tour. Alan Dunn – il tour manager della band che ha certificato la provenienza della vettura di Maranello – ha dichiarato che nei tour europei degli anni ’70, la band prendeva l’aereo per raggiungere ogni destinazione dove si teneva il concerto. Soltanto Keith Richards sceglieva di guidare la sua Dino, arrivando spesso all’hotel dove alloggiavano gli altri membri del gruppo nel cuore della notte. 

Ferrari Dino 246 GT: l’auto appartenuta a Richards verrà proposta all’asta da Bonhams

Il chitarrista ha tenuto la Ferrari Dino 246 GT per oltre un decennio e mezzo prima di venderla a un collezionista giapponese. L’auto è rimasta nelle mani di quest’ultimo fino al 2014 quando è stata venduta all’asta a Monaco a un’altra rockstar: Liam Howlett dei The Prodigy.

Il musicista inglese ha tenuto la GT per un paio d’anni prima di venderla al suo attuale proprietario che adesso la vuole riproporre all’asta quasi mezzo secolo dopo l’acquisto effettuato dal chitarrista dei Rolling Stones. Con la sua carrozzeria Black Silver, la Ferrari Dino 246 GT ha circa 48.300 km sul contachilometri, di cui poco più di 40.000 km sono stati fatti da Richards nei tour europei degli anni ’70 e ’80.

Sholto Gilbertson di Bonhams ha affermato che il particolare cofano, la potenza offerta dal motore (ricostruito solo pochi anni fa) e lo scatto da 0 a 80 km/h in 5.5 secondi, rendono questo esemplare della Dino del 1972 una vettura davvero attraente.

Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.