in ,

Alfa Romeo Sauber: Charles Leclerc avrebbe già firmato un accordo con Ferrari per il 2019

Secondo Auto Motor und Sport il giovane pilota monegasco avrebbe già firmato un accordo con Sergio Marchionne per correre in Ferrari nel 2019

Il pilota monegasco di Alfa Romeo Sauber, Charles Leclerc, avrebbe già firmato un accordo con la Ferrari, complicando i tentativi della Scuderia di mantenere Kimi Raikkonen come compagno di squadra di Sebastian Vettel nel 2019, secondo un rapporto di Auto Motor und Sport. Secondo il magazine tedesco, Leclerc avrebbe firmato il suo accordo con l’ex presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, qualche mese prima della morte di quest’ultima, avvenuta a luglio. Il neo amministratore delegato della Ferrari, Louis C. Camilleri, preferirebbe puntare nuovamente su Kimi Raikkonen nel 2019, nel tentativo di limitare gli sconvolgimenti provocati a Maranello dalla morte di Marchionne.

Secondo Auto Motor und Sport Charles Leclerc avrebbe già firmato con Ferrari per il 2019

Camilleri ha detto venerdì a Monza che non è ancora stata presa una decisione per il 2019, a differenza del passato quando proprio a Monza furono fatti annunci importanti. Secondo Auto Motor und Sport, qualsiasi tentativo della Ferrari di rinunciare a un accordo firmato da Leclerc è complicato dal fatto che il monegasco è rappresentato da Nicolas Todt, figlio di Jean Todt, attuale presidente della FIA ed ex capo della FerrariLeclerc ha fino ad ora collezionato 13 punti nella sua stagione di debutto in Formula 1 con Alfa Romeo Sauber, impressionando con una serie di prestazioni superiori rispetto al compagno di squadra Marcus Ericsson.

Alfa Romeo Sauber
Alfa Romeo Sauber

Presentato come un futuro campione di F1, Leclerc è passato alla classe regina dopo aver vinto rispettivamente GP3 e Formula 2 nel 2016 e nel 2017. Se Raikkonen non dovesse rimanere in Ferrari, è possibile che possa passare alla McLaren al posto di Fernando Alonso. In Alfa Romeo Sauber invece al posto del monegasco potrebbe arrivare l’italiano Antonio Giovinazzi.