in

Stellantis Belvidere: l’Illinois presenta offerta per salvare la fabbrica

Venerdì scorso lo Stato dell’Illinois ha presentato una nuova offerta per salvare lo stabilimento Stellantis di Belvidere

Stellantis Belvidere
Stellantis Belvidere

L’Illinois ha presentato quella che potrebbe essere la migliore offerta per mantenere in funzione l’impianto di assemblaggio Stellantis di Belvidere e salvare quelle che potrebbero essere migliaia di posti di lavoro. Il senatore degli Stati Uniti Tammy Duckworth ha dichiarato durante una visita a Rockford che il suo ufficio sta sostenendo i funzionari locali e statali nei loro sforzi per mantenere aperto lo stabilimento Stellantis a Belvidere, dove 5.000 persone lavoravano fino ad alcuni anni fa. Sebbene i dettagli non siano disponibili perché i colloqui sono in corso, Duckworth ha affermato che lo stato ha presentato la sua ultima offerta venerdì sera.

Venerdì scorso l’Illinois ha presentato una nuova offerta per salvare Stellantis Belvidere

“Stiamo cercando di fare tutto il possibile per mantenere quei ragazzi qui”, ha detto Duckworth, ma ha aggiunto che punta a qualcosa di più. ” In vista del suo accordo di lavoro triennale con la United Auto Workers in scadenza a settembre – un accordo che prevede una moratoria sulle chiusure degli impianti fino al 14 settembre – Stellantis ha dichiarato che intende “inattivare” lo stabilimento di Belvidere a partire dal 28 febbraio. i restanti 1.200 dipendenti verrebbero licenziati a tempo indeterminato.

L’ annuncio è arrivato mentre le vendite della Jeep Cherokee sono diminuite e mentre Stellantis e altre case automobilistiche lavorano per convertire le loro flotte in veicoli elettrici. Stellantis si è impegnata a spendere 35 miliardi di dollari fino al 2025 mentre lavora per convertire la sua gamma di marchi europei in veicoli elettrici e metà delle sue offerte negli Stati Uniti. Tra le offerte elettriche pianificate negli Stati Uniti ci sono due nuovi SUV di medie dimensioni completamente elettrici che inizieranno la produzione nel 2024.

Sono la Jeep Recon e il codice del veicolo chiamato Wagoneer S. Non sono state annunciate località per la produzione di quei veicoli. Stellantis ha affermato che tutte le opzioni sono state prese in considerazione per il futuro dell’impianto di Belvidere e “che la società sta lavorando per identificare altre opportunità per riutilizzare l’impianto di Belvidere”.

Il sindaco di Rockford, Tom McNamara, ha affermato che i funzionari sono stati “incredibilmente aggressivi” nel lavorare per mantenere aperto lo stabilimento di Belvidere e riportarlo alla piena capacità. L’ultima offerta è una delle tante che sono state presentate da funzionari locali e statali, alcune delle quali, secondo lui, sono state definite offerte “finali e migliori”.

“Le notizie positive sono che al momento ci sono ancora discussioni che vanno avanti. Una parte non ha interrotto la comunicazione. Penso che il senatore Duckworth sia stato incredibilmente in sintonia con noi e abbia già aiutato con alcune delle misure che ha fortemente sostenuto l’intero paese, ma specificamente noi.”

Stellantis Belvidere

Tra queste misure c’è l’Inflation Reduction Act federale che include incentivi fiscali per aziende come Stellantis per la produzione di veicoli elettrici negli Stati Uniti. Inoltre, l’Illinois ha approvato un Reimaging Electric Vehicles Act che offre incentivi fiscali alle aziende per convertire le fabbriche per la produzione di veicoli elettrici. E l’Assemblea Generale ha approvato un “fondo di chiusura dell’affare” da 400 milioni di dollari che il governatore JB Pritzker potrebbe attingere per fornire sovvenzioni o prestiti perdonabili per stabilire nuove linee di veicoli a Belvidere che potrebbero significare migliaia di posti di lavoro.

Looks like you have blocked notifications!