in

Stellantis: il taglio dei rivenditori in UK non sarà aggressivo

Stellantis: Il CEO del gruppo in UK Paul Willcox afferma che i rivenditori avranno sempre un ruolo importante per la sua azienda

Stellantis

Il capo di Stellantis nel Regno Unito afferma che l’azienda rimane impegnata nei confronti dei suoi rivenditori “a lungo termine” e non ha intenzione di “ridurre in modo aggressivo” il numero dei suoi partner. Parlando ai giornalisti, Paul Willcox, vicepresidente senior e amministratore delegato del gruppo di Stellantis, si è mosso per assicurare ai partner che il loro futuro con l’azienda era al sicuro.

Ha affermato che “i rivenditori avranno sempre un ruolo nella nostra attività”, ma ha ammesso che il numero di partner diminuirà naturalmente nei prossimi anni. L’ex capo di Vauxhall ha affermato che Stellantis non assumerà nuovi partner di vendita al dettaglio e cercherà di accrescere le relazioni all’interno della sua rete esistente.

Stellantis: Paul Willcox afferma che i rivenditori avranno sempre un ruolo importante per la sua azienda

Attualmente, Stellantis ha 177 partner nel Regno Unito che rappresentano brand del calibro di Peugeot, DS, Citroen, Alfa Romeo, Fiat e Abarth. Tuttavia, Willcox ha ammesso che “teoricamente in un mondo ideale” l’azienda preferirebbe avere solo 40 partner. “Una cosa importante che dobbiamo gridare molto forte è il fatto che noi di Stellantis ci impegniamo a rappresentare la vendita al dettaglio a lungo termine”, ha affermato Willcox.

‘Non vediamo un’interruzione nel modello di rivenditore in termini di fatto che avremo bisogno di rivenditori e per questo avremo bisogno di garantire che ci sia fattibilità e sostenibilità nelle reti. ‘Nel nostro piano generale di rete abbiamo due obiettivi. Il primo è offrire un’ottima esperienza al cliente e il secondo avere una valida opportunità di business per noi e per i nostri partner.

‘Perderemo un certo numero di nostri investitori, non solo per logoramento ma anche per consolidamento. ‘Potresti sentire dai nostri partner di vendita al dettaglio, un numero di 40 ma sottolineo che è un numero teorico. Se avessi un mondo perfetto e un foglio di carta pulito e dicessi come si mappa il Regno Unito per Stellantis, il piano teorico sarebbe quello di avere 40 partner. ‘Ovviamente vogliamo migliorare la nostra efficienza e la nostra aspettativa nel tempo è di ridurre il numero di partner.

‘Tuttavia, ogni partner che abbiamo oggi, che attualmente è uno dei 177, ha un futuro per il business. Non vi è alcun piano per ridurre in modo aggressivo il numero di investitori. ‘Quello che faremo è gestire il business in base alle prestazioni.’ Un altro argomento discusso da Willcox sono stati i piani di Stellantis per quanto riguarda l’adozione delle vendite tramite agenzia, che la società definisce il suo “modello di rivenditore”.

Stellantis logo

‘Ovviamente ci sono alcuni vantaggi significativi. Il primo, pensiamo che sia un passo positivo per il cliente. “Quando si passa a un prezzo, un’offerta e un percorso del cliente, sia online che offline, diventa più semplice per il cliente ed elimina lo stress dal viaggio, il che è positivo.

‘Pensiamo che sia una vittoria per il rivenditore, in particolare per il modo in cui lo stiamo costruendo. Non posso parlare di come i nostri concorrenti possano o meno farlo, ma per noi la vendita al dettaglio sarà un’attività più semplice e si concentrerà sulla fornitura di uno schema di remunerazione molto più prevedibile e quindi molto più stabilità in termini di redditività.

“La nostra aspettativa è che sia una vittoria per il rivenditore ed è una vittoria anche per noi perché ovviamente gestiremo meglio il rapporto con il cliente e questo creerà maggiore stabilità in termini di prezzi”.

Looks like you have blocked notifications!