in

Nuovo record: Ferrari 250 GTO del 1962 venduta all’asta per 48.4 milioni

Un esemplare di GTO del 1962 venduto da RM Sotheby’s supera il record fissato da un’altra GTO messa in vendita nel 2013

Ferrari 250 GTO 1962 record asta

Una Ferrari 250 GTO del 1962 è diventata l’auto più costosa mai venduta all’asta fino ad ora dopo aver raccolto 48.405 milioni di dollari a un’asta di RM Sotheby’s tenutasi ieri a Monterey. Le offerte per la vettura sono partite molto alte, più precisamente 33 milioni di dollari. Alcuni offerenti sono andati avanti per cercare di riuscire a mettere le mani su questa pregiata Ferrari prima che il martello ha concluso l’asta a 44 milioni di dollari.

In aggiunta alle commissioni, il totale dell’asta di RM Sotheby’s è stato di 48.405 milioni di dollari, superando il 38.115 milioni di dollari di un’altra 250 GTO venduta del 2013. Nonostante il prezzo di questo esemplare sia particolarmente elevato, non è la 250 GTO più costosa venduta fino ad ora.

Ferrari 250 GTO: un esemplare del ’62 fissa un nuovo record di vendita all’asta

All’inizio di quest’anno, un esemplare con un passato ricco di gare da corsa è stato acquistato dal collezionista americano David MacNeil per 80 milioni di dollari, anche se l’acquisto è stato fatto privatamente e non all’asta. La Ferrari 250 GTO del ’62 venduta a Monterey ha come codice di telaio 3413GT ed è la terza delle sole 36 unità costruite.

La vettura fu inizialmente utilizzata come auto di test da Maranello e guidata dal campione del mondo di Formula 1 Phil Hill durante la Targa Florio del 1962. Nello stesso anno, l’auto vinse il Campionato Italiano GT e inoltre si classificò al primo posto nella Targa Florio del ’63 e del ’64. Durante le stagioni 1962-1965, la 250 GTO venduta da RM Sotheby’s riuscì a portarsi a casa oltre 15 vittorie.

Dei 36 esemplari prodotti, soltanto 7 Ferrari 250 GTO (incluso quello venduto all’asta) sono stati aggiornati da Scaglietti. Il Dr. Greg Whitten, ex Chief Software Architect in Microsoft, ha acquistato la vettura nel 2000 ma purtroppo non si sa quanto l’abbia pagata.

Ad Auto Classics, Whitten ha dichiarato che il suo viaggio con la 250 GTO è giunto al termine ma comunque è entusiasta di vedere come l’auto sia stata apprezzata dal nuovo proprietario che avrà visto sicuramente tutti i superlativi usati per descriverla: leggendaria, storica e Santo Graal.

Lascia un commento

Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.