in

Abarth 500e: in cantiere varianti ancora più potenti

Lo ha confermato il CEO di Abarth Olivier Francois

Abarth 500e

Dopo la premiere della nuova Abarth 500e, il numero uno di Fiat, l’amministratore delegato Olivier Francois ha promesso che la gamma del marchio dello scorpione è destinata a crescere con più veicoli elettrici in futuro. Tuttavia, solo alcuni dei prossimi modelli Fiat otterranno un fratello targato Abarth. L’amministratore delegato ha anche rivelato che sono già in fase di sviluppo varianti più potenti dell’Abarth 500e.

Abarth 500e: in futuro arriveranno altre versioni ancora più potenti della vettura della casa automobilistica dello scorpione

Alla domanda sulla futura gamma di Abarth, Francois ha dichiarato: “Tutti i modelli Fiat possono potenzialmente avere una versione Abarth, ma non avrà senso per tutti”, aggiungendo che il suo team valuterà ogni modello e deciderà se si adatta bene alla gamma Abarth.

Per anni la gamma Abarth è stata limitata alle versioni piccanti della 500 motorizzata ICE, che uscirà di produzione entro la fine del prossimo anno, e ora alla nuova Abarth 500e. Fiat invece sta lavorando a 10 nuovi modelli, di cui cinque previsti entro i prossimi cinque anni. Questi includeranno probabilmente il successore della Panda, una supermini di dimensioni Punto e alcuni crossover.

Spiegando come sceglieranno quali modelli Fiat faranno parte della gamma Abarth, Olivier Francois ha dichiarato: “In Europa, Abarth ha sempre avuto molto successo quando è legata alla 500. Non è una regola, ma alla gente piacciono le auto urbane da corsa. Abarth è anche un po’ più costosa, quindi hai bisogno di modelli che sopportino quel potere di prezzo. La 500 è così e altri modelli intorno alla galassia 500 potrebbero essere così”.

Abarth 500e
Abarth 500e: in futuro arriveranno altre versioni ancora più potenti della vettura della casa automobilistica dello scorpione

A giudicare dai commenti del CEO, è lecito ritenere che anche l’erede della 500X riceverà il trattamento Abarth fintanto che sarà disponibile solo in versione EV. Un’altra opzione adatta sarebbe l’imminente supermini, dato che Abarth ha esperienza in hot hatch. Al contrario, i modelli Fiat economici saranno probabilmente lasciati senza una variante prestazionale inevitabilmente costosa. Ovviamente non si escludono sorprese. Vedremo dunque a proposito di Abarth quali altre novità emergeranno nel corso dei prossimi mesi.

Ti potrebbe interessare: Fiat e Abarth: ecco cosa ha detto il CEO Francois sul futuro dei due brand che fanno parte del gruppo Stellantis

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!