in

Maserati: Mike Manley promette un aumento delle vendite

I fan della casa automobilistica modenese sperano che Maserati possa riprendersi con l’arrivo di Manley

Maserati-Mike Manley aumento vendite

Nel secondo trimestre del 2018 abbiamo assistito a un vero e proprio calo delle vendite di Maserati. Per questo, Mike Manley, il nuovo CEO di Fiat Chrysler Automobiles, dovrà cercare di risollevare il marchio modenese. L’ex numero uno di Jeep ha promesso che nei prossimi mesi aumenteranno le immatricolazioni delle vetture del Tridente.

In particolare, la casa automobilistica appartenente a FCA sta soffrendo molto in Cina dal 1 luglio per l’attesa della riduzione dei dazi. Il calo delle vendite ottenuto da Maserati porta in automatico alla diminuzione della produzione negli stabilimenti di Grugliasco e Mirafiori, soprattutto considerando il fatto che nei siti di FCA non viene più prodotta l’Alfa Romeo Mito in quanto è fuori produzione.

Maserati-Mike Manley aumento vendite

Maserati: il nuovo amministratore delegato di Fiat Chrysler dovrà portare di nuovo alle stelle il Tridente

Il secondo trimestre 2018, come detto ad inizio articolo, è stato un momento deludente per la casa automobilistica modenese. Basti pensare che, in Cina, Maserati ha registrato una diminuzione delle immatricolazioni del 65%. Ciò si è verificato per via della guerra dei dazi tra Cina e Stati Uniti.

In tutto il mondo, invece, il Tridente è riuscito a consegnare meno di 8000 unità, sicuramente un passo indietro rispetto ai 13.000 esemplari consegnati nello stesso periodo del 2017. In parole povere, questo sì traduce in un calo del 41%. A questo punto non ci resta che scoprire quali saranno le manovre che Mike Manley attuerà per risolvere questa crisi abbastanza grave che gira attorno a Maserati.