in

Ferrari si porta a casa un podio e due vittorie alla 24 Ore di Spa-Francorchamps

Oltre 73.000 spettatori erano presenti all corsa GT

Ferrari 24 Ore di Spa-Francorchamps

Al termine di un’intensa ed emozionante 24 Ore di Spa-Francorchamps, le cinque Ferrari 488 GT3 Evo 2020 in gara nella grande classica delle Ardenne hanno ottenuto due vittorie e un podio. Lo storico brand di Maranello è stato l’unico a vedere tutte le sue vetture tagliare il traguardo nella gara GT World Challenge Europe powered by AWS, svoltasi davanti a oltre 73.000 spettatori.

Dopo aver festeggiato il terzo posto di Fuoco-Rigon-Serra nella classe Pro, il pubblico belga ha elogiato la prima vittoria in gara GT per le Iron Dames Frey-Bovy-Gatting-Pin nella Gold Cup e il trionfo di Bertolini-Machiels-Costantini-Rovera nella Pro-Am.

Ferrari 24 Ore di Spa-Francorchamps
Ferrari alla 24 Ore di Spa-Francorchamps

Ferrari: grande successo per il cavallino rampante alla 24 Ore di Spa-Francorchamps

Le due Ferrari di Iron Lynx sono state costantemente nelle prime posizioni, ma nelle ultime ore il n°51 e il n°71 hanno perso la possibilità di lottare per la vittoria. Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra sulla 488 GT3 Evo 2020 sono stati ostacolati da un drive-through per un’infrazione di Full Course Yellow nelle prime ore del mattino e da una sosta prolungata nelle fasi finali.

Questo li ha lasciati sul gradino più basso del podio, che Fuoco ha difeso strenuamente dagli assalti della Mercedes n°55. Tagliando il traguardo al secondo posto alla sesta ora e al quarto alla 12ª ora, l’equipaggio con il n°71, arrivato a Spa in testa alla classifica, ha comunque guadagnato punti fondamentali per il campionato.

Ferrari 24 Ore di Spa-Francorchamps

I compagni di squadra James Calado, Nicklas Nielsen e Miguel Molina hanno chiuso al nono posto. In testa alla gara dopo 16 ore, i piloti con il n°51 hanno visto ogni speranza di gloria delusa da una foratura che ha costretto la loro Ferrari 488 GT3 Evo 2020 a fare un pit stop a meno di 2 ore dalla fine.

La Ferrari di Doriane Pin, Michelle Gatting, Rahel Frey e Sarah Bovy si è assicurata una vittoria storica, la prima con un equipaggio tutto al femminile nelle gare GT. Le Iron Dames hanno tenuto il primo posto dalla 12ª ora in poi, concludendo la maratona belga al 18° posto assoluto.

Ferrari 24 Ore di Spa-Francorchamps

Un traguardo che avevano perseguito con determinazione e coraggio sin dall’inizio ufficiale del progetto nel 2019. In questa classe, la 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse con Hugo Delacour, Cedric Sbirrazzuoli, Alessandro Balzan e David Perel ha tagliato il traguardo al settimo posto.

Andrea Bertolini, Louis Machiels, Stefano Costantini e Alessio Rovera si sono assicurati una grande vittoria con la Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse. Partendo dalla pit lane a causa di un problema pochi minuti prima di quella che doveva essere una partenza dalla pole, il quartetto ha messo in scena una magnifica rimonta, impreziosita anche da Alessio Rovera, che ha realizzato il giro più veloce della gara in assoluto. Questa è stata la quinta vittoria di Andrea Bertolini nella classica belga, la terza conquistata insieme a Louis Machiels.

Ferrari 24 Ore di Spa-Francorchamps

Grazie ai punti extra assegnati da questa gara, la classifica della Endurance Cup è cambiata, con l’equipaggio vincitore Marciello-Gounon-Juncadella su Mercedes in testa con 79 punti, 11 in più rispetto al trio Serra, Rigon e Fuoco. Nella Gold Cup le Iron Dames sono salite in testa con 67 punti, mentre nella classe Pro-Am Bertolini, Machiels e Costantini hanno ridotto a 8 punti il ​​distacco dal leader solitario Dominik Baumann.

L’ottavo e penultimo round della stagione GT World Challenge Europe powered by AWS si svolgerà a Hockenheim (Germania) dal 2 al 4 settembre.