in

Ferrari conquista una doppia vittoria alla 1000 km del Paul Ricard

Il prossimo appuntamento sarà la 24 Ore di Spa-Francorchamps il 28-31 luglio

Ferrari vittorie 1000 km Paul Ricard

La Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Iron Lynx ha messo a segno una straordinaria doppietta nella 1000 km del Paul Ricard, secondo round della Endurance Cup del GT World Challenge Europe powered by AWS.

Alla vittoria di Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra, e al secondo posto di Miguel Molina, James Calado e Nicklas Nielsen, si sono aggiunti i podi nella Gold Cup e nella classe Pro-Am per Iron Dames e AF Corse, che lo hanno reso un fine settimana da ricordare. I vincitori hanno anche preso il comando della classifica.

Ferrari vittorie 1000 km Paul Ricard
Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra del team Iron Lynx

Ferrari: la 488 GT3 Evo 2020 di Iron Lynx ha messo a segno una doppietta al Paul Ricard

In una gara caratterizzata da tre safety car e due Full Course Yellow, l’ultima delle quali a poco più di 15 minuti dal termine, la Ferrari n°71 di Iron Lynx, scattata dalla pole con Daniel Serra, ha preso il comando a metà gara con Davide Rigon.

Il pilota italiano ha allungato il proprio vantaggio a una decina di secondi prima di passare il testimone ad Antonio Fuoco, che nel suo doppio stint è riuscito ad aumentare il margine sugli avversari prima di tagliare il traguardo al primo posto alla sesta ora. La vittoria è stata merito della perfetta gestione del passo gara, degli pneumatici Pirelli e del traffico in pista in ogni fase di una gara ricca di colpi di scena.

Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra

La 488 GT3 Evo 2020 n°51, seconda sotto la bandiera a scacchi, ha trascorso la gara tra i primi dopo l’ottima rimonta di Nicklas Nielsen nelle prime ore. James Calado ha seguito il danese. Il britannico ha perso qualche secondo a causa di una foratura lenta proprio mentre si avvicinava alla sua seconda sosta e stava per attaccare le posizioni del podio.

È andato in testacoda ma ha fatto bene a evitare il contatto con le barriere e limitare il tempo perso. Miguel Molina, subentrato a Calado, ha recuperato un paio di posizioni per passare al terzo posto. Alla fine, sfruttando il ricompattamento del gruppo dovuto all’ultima safety car, lo spagnolo ha attaccato Gounon e ha preso il secondo gradino del podio.

Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra

Primo podio della stagione per Sarah Bovy, Rahel Frey e Michelle Gatting

Sarah Bovy, Rahel Frey e Michelle Gatting hanno conquistato il loro primo podio della stagione, la migliore ricompensa possibile per la delusione del loro ritiro da Imola. L’equipaggio di Iron Dames ha ottenuto uno splendido secondo posto nonostante una penalità di 25 secondi e avendo anche lottato per la prima posizione. Per contro, la 488 GT3 Evo 2020 di AF Corse ha completato un’ottima rimonta con un quinto posto per Alessandro Balzan, Cedric Sbirrazzuoli e Hugo Delacour.

La Ferrari di Andrea Bertolini, Louis Machiels e Stefano Costantini si è assicurata il terzo posto ma con qualche rimpianto, penalizzata da un drive-through che li ha privati ​​di una potenziale vittoria dopo aver condotto la gara per alcune tappe. Tuttavia, il risultato fornisce punti preziosi per la classifica.

Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra

Con i punti guadagnati da questa gara, Antonio Fuoco, Davide Rigon e Daniel Serra ora sono in testa alla classifica con 38 punti mentre i compagni di squadra James Calado, Nicklas Nielsen e Miguel Molina seguono al terzo posto con 30. Nella Gold Cup, Balzan-Sbirrazzuoli-Delacour sono terzi con 30 punti mentre Bovy-Gatting-Frey quarti con 24. Nella classe Pro-Am, Bertolini-Machiels-Costantini sono terzi con 38 punti.

Il prossimo appuntamento con la Endurance Cup sarà l’attesissima 24 Ore di Spa-Francorchamps che si terrà dal 28 al 31 luglio. Tuttavia, i piloti del GT World Challenge Europe hanno due gare della Sprint Cup a Zandvoort e Misano prima della classica belga.