in

Tavares: una recessione potrebbe rallentare le auto elettriche

Carlos Tavares preoccupato dagli effetti che un’eventuale recessione avrebbe sull’industria automobilistica in questa fase di transizione

Carlos Tavares

Carlos Tavares, CEO di Stellantis, martedì ha avvertito che una recessione potrebbe essere disastrosa per l’industria automobilistica poiché i responsabili delle politiche economiche aumentano i tassi di interesse per frenare l’inflazione. “Se raffreddi troppo l’economia, puoi innescare una recessione, ed è di questo che la gente ha paura”, ha detto Tavares dalla Germania durante una tavola rotonda virtuale. “E penso che abbiano ragione. Penso che dovrebbero aver paura di questo.”

Tavares preoccupato di una recessione che finirebbe per ostacolare lo sviluppo delle auto elettriche

Ha esortato alla cautela nel processo decisionale delle banche centrali. È un momento particolarmente critico per l’industria automobilistica poiché compie una transizione storica verso i veicoli elettrici. Tavares, un critico esplicito su come le autorità di regolamentazione stanno spingendo la rivoluzione a emissioni zero, ha avvertito che l’aumento dei costi a causa dei tassi di interesse più elevati potrebbe portare a tagli alla spesa da parte dei governi e comportare un minore sostegno agli incentivi per gli acquirenti di veicoli elettrici.

Se danneggi la capacità delle classi medie di acquistare auto elettrificate perché le sostieni di meno”, ha detto Tavares, “perché non hai così tanti soldi, perché devi occuparti del deficit di bilancio, perché non puoi continuare ad aumentare il debito, perché gli interessi sui debiti sono molto costosi, a causa dei tassi di interesse in aumento, stai aumentando il divario”, il che significa meno domanda.

Questi rischi arrivano proprio mentre anche le case automobilistiche stanno subendo aumenti dei prezzi delle materie prime che gonfiano ulteriormente i costi dei veicoli elettrici più pesanti, che sono dal 40% al 50% più costosi delle loro controparti convenzionali, ha affermato Tavares. La vendita di veicoli più costosi dovuti a una carenza di scorte dovuta alla produzione insufficiente di microchip stanno aiutando a coprire questi costi aggiuntivi per ora. L’accessibilità, tuttavia, diventa un ostacolo per gli acquirenti a basso reddito.

Carlos Tavares
Carlos Tavares preoccupato dagli effetti che un’eventuale recessione avrebbe sull’industria automobilistica in questa fase di transizione

Il CEO prevede che entro il 2024 o il 2025 il settore sperimenterà una carenza di batterie ad alta tensione. La casa automobilistica ha annunciato martedì il suo secondo impianto di batterie nordamericano a Kokomo, nell’Indiana, che inizierà la produzione nel 2025. Una volta che impianti di batterie come quello inizieranno la produzione, Tavares ha suggerito che ciò potrebbe comportare una carenza di materie prime per produrli entro il 2027 o 2028.

Ti potrebbe interessare: Stellantis offre ad alcuni lavoratori serbi due anni all’estero o il licenziamento