in

Ferrari conquista 3 premi ai Red Dot Awards di Essen grazie alle sue auto

Il cavallino rampante ottiene 3 riconoscimenti importanti grazie alle sue Portofino, 812 Superfast e FXX K Evo

Ferrari 3 premi Red Dot Awards

La Ferrari Portofino, diretta erede della California T, è stata premiata all’Aalto Theater di Essen, in Germania, grazie a classe, eleganza e stile con il riconoscimento internazionale Red Dot: Best of the Best nel settore del design applicato all’automobile. Maranello è riuscita ad ottenere il primato per 4 anni consecutivi e il 2018 nella categoria Product Design.

La Ferrari Portofino è stata scelta dai giudici per il suo design innovativo e per alcune soluzioni intelligenti adottate dal cavallino rampante. Un esempio è il tetto rigido retrattile definito dai giudici come un’implementazione davvero interessante. Un altro elemento rilevante presente nella GranTurismo V8 da 600 CV è il suo baule molto capiente.

Ferrari 3 premi Red Dot Awards

Ferrari: Portofino, 812 Superfast e FXX K Evo conquistano i Red Dot Awards

In particolare, nella motivazione si legge: “Oltre a mettere in luce un notevole progresso evolutivo, la Portofino riesce ad affascinare grazie a un linguaggio stilistico entusiasmante. Si presenta come una seducente dichiarazione scultorea. L’integrazione del tetto rigido retrattile si è dimostrata una soluzione ottimale. L’eleganza è ulteriormente sottolineata dall’assoluta qualità sia dei materiali sia della realizzazione. La Ferrari Portofino è la perfetta incarnazione di nuovi approcci rivolti al futuro“.

Assieme alla Portofino, Ferrari è riuscita a portarsi a casa altri due primi ai Red Dot Awards grazie ad altre sue vetture: la 812 Superfast e la FXX K Evo. Parliamo di due Supercar che propongono caratteristiche differenti dalla GT. La prima dispone del propulsore V12 più potente mai creato da Maranello per una vettura di serie (sviluppa una potenza di 800 CV).

La FXX K Evo, invece, è l’ultima nata dal Programma XX riservato ai clienti sportivi. Si tratta di un veicolo destinato esclusivamente alla pista. La Supercar vanta delle performance da urlo poiché ha avuto la possibilità di beneficiare di un accurato lavoro di ricerca aerodinamica la quale ha permesso di progettare un design con un’ala di dimensioni importanti sul posteriore.

Questa permette di aumentare il carico e riuscire a sfruttare tutta la potenza del motore V12 aspirato unito al sistema HY-KERS in grado di erogare una potenza complessiva di 1050 CV.