in

Carlos Sainz: c’è l’accordo con Ferrari, ora si attende l’ufficialità

Dopo l’eccellente secondo posto di ieri, Carlos Sainz ha di che sorridere. Pare infatti pienamente confermato il suo futuro in casa Ferrari

Carlos Sainz Charles Leclerc

Dopo l’eccellente secondo posto di ieri, Carlos Sainz ha di che sorridere. Pare infatti ormai pienamente confermato il suo futuro in casa Ferrari così come ammesso dallo stesso team principal della Scuderia, Mattia Binotto. È stata infatti raggiunta l’intesa con il pilota madrileno figlio d’arte, un accordo che attende solamente la firma.

D’altronde Carlos Sainz ha saputo dimostrare lo scorso anno di potersi meritare la Ferrari e lo ha fatto anche ieri in Bahrain rimanendo comunque saldamente alle spalle del suo compagno di squadra Charles Leclerc. La doppietta agguantata ieri al Sakhir giunge nonostante Sainz avesse definito il fine settimana del Bahrain come uno dei più complicati della sua breve carriera a Maranello.

Il feeling con la nuova F1-75 appare concreto e la coppia di piloti del Cavallino Rampante sembra poter dire la propria ad ogni appuntamento. I punti pesanti raccolti da Carlos Sainz ieri sono un valido segnale delle disponibilità che il pilota madrileno è in grado di garantire alla Ferrari, ricordando anche che nel 2021 al debutto in Ferrari si è piazzato davanti a Leclerc nella classifica destinata ai Piloti a fine stagione.

Le qualità di Carlos Sainz sono sotto gli occhi di tutti

Carlos Sainz ha davvero poco da dimostrare e con Charles Leclerc garantisce una condizione di equilibrio perfetto fra i due conduttori del Cavallino Rampante. Una condizione già espressa da Mattia Binotto più volte e rimarcata anche ieri al termine del Gran Premio del Bahrain.

Carlos Sainz Charles Leclerc Mattia Binott
Mattia Binotto ieri sul podio del Gran Premio del Bahrain con Carlos Sainz e Charles Leclerc

Il team principal della Scuderia crede fortemente nella sua coppia di piloti e il rinnovo di Carlos Sainz è ormai cosa fatta. D’altronde Sainz ha cominciato questa stagione con un contratto in scadenza visto che il suo posto in Ferrari era stato inizialmente garantito per un solo anno. Tuttavia, ieri stesso, Sainz aveva ammesso che il nuovo contratto era “molto vicino” con Leclerc che chiedeva a Mattia Binotto se l’annuncio del rinnovo potesse essere fatto al termine del Gran Premio. La replica di Binotto non si è fatta attendere, con il team principal che garantiva proprio che l’accordo “è stato già trovato, ora sta a noi metterlo nero su bianco”. rimane quindi l’ultimo passaggio: una firma che dovrebbe garantire a Carlos Sainz una permanenza in Ferrari fino al 2024, con scadenza identica a quella di Charles Leclerc. Bisognerà comprendere se ci sarà spazio per un biennale o se il contratto sarà utile per un 1+1 con opzione di prolungamento il prossimo anno in ottica 2024 appunto.