in

Fiat Chrysler: il titolo vola in Borsa dopo le voci su Hyundai

La presunta proposta d’acquisto che Hyundai potrebbe fare a Fiat Chrysler nei prossimi mesi fa volare il titolo in Borsa

Nelle scorse ore vi abbiamo riportato l’indiscrezione secondo cui il gruppo coreano Hyundai sarebbe propenso a presentare una proposta d’acquisto di Fiat Chrysler nei prossimi mesi. La voce che è stata rivelata dal quotidiano Asia Times ha fatto letteralmente il giro del mondo destando grande sorpresa in tutto il pianeta. Gli analisti hanno accolto con entusiasmo questa indiscrezione ed infatti nelle scorse ore il titolo di FCA in borsa è aumentato di molto in seguito alla diffusione di questa voce. 

La possibile OPA di Hyundai nei confronti di Fiat Chrysler fa crescere il titolo in Borsa

Le azioni di Fiat Chrysler Automobiles sono arrivate a 17 euro, con un rialzo massimo del 5,4 per cento, per poi ritornare al 3 per cento. C’è anche da dire che visto il clamore suscitato da queste voci, nelle scorse ore un portavoce di Hyundai ha voluto smentire seccamente questa notizia. Nonostante ciò, però il titolo di FCA ha continuato a crescere. Ricordiamo che secondo le ultime voci dietro all’operazione ci sarebbe il fondo Elliott di Paul Singer, che è azionista di Hyundai. 

Chung Mong-koo, CEO di Hyundai, starebbe aspettando un calo del titolo Fiat Chrysler per lanciare un’OPA sul gruppo di Sergio Marchionne. La proposta arriverebbe forse già durante l’estate. In ogni caso l’acquisto avverrebbe prima dell’assemblea di maggio 2019, quando l’attuale amministratore delegato di FCA rassegnerà le sue dimissioni. A proposito del suo sostituto, sempre Asia Times pubblica l’indiscrezione che ci sarebbero contrasti tra Marchionne e John Elkann sulla scelta del nuovo CEO. Il primo preferirebbe Richard Palmer, mentre il secondo opterebbe per Mike Manley o Alfredo Altavilla.