in

Fiat Chrysler e Waymo: in futuro la collaborazione potrebbe allargarsi ulteriormente

Quando Waymo arriverà in Europa avrà bisogno di una moltitudine di nuove auto, Fiat Chrysler potrebbe ampliare la sua collaborazione

Waymo e Fiat Chrysler

Arrivano novità interessanti per Fiat Chrysler. Nelle scorse ore parlando con la stampa il numero uno di Waymo, l’amministratore delegato John Krafcik, ha dichiarato che la sua società avrà bisogno di “un gran numero” di auto per espandere il suo servizio di robo-taxi verso l’Europa.

Il CEO però per il momento ha preferito evitare di rivelare quali saranno le aziende coinvolte nel reperimento dei nuovi veicoli. Tutto però fa pensare che anche il gruppo Fiat Chrysler possa essere coinvolto visto e considerato che negli Stati Uniti la società di Sergio Marchionne ha messo a disposizione oltre 62 mila auto alla divisione guida autonoma di Google. 

Fiat Chrysler e Waymo: si amplia la collaborazione con lo sbarco della società in Europa?

“Tutto ciò che abbiamo annunciato finora è solo per gli Stati Uniti, abbiamo bisogno di molti più veicoli”, ha affermato Krafcik al quotidiano tedesco Handelsblatt in un’intervista pubblicata giovedì. “Non posso darti una cifra esatta, ma è un numero elevato”, ha aggiunto il CEO.

Il numero uno di Waymo ha ribadito che il servizio probabilmente non porterà il marchio di Google in Europa. “A Phoenix, stiamo lanciando il servizio sotto il marchio Waymo, in Europa sceglieremo un approccio diverso perché il nostro marchio non è molto conosciuto e collaboreremmo con un marchio automobilistico europeo”, ha affermato. 

Waymo Fiat Chrysler Automobiles guida autonoma Europa

Fino ad ora Waymo negli Stati Uniti per i suoi test ha utilizzato i minivan Chrysler Pacifica realizzati da Fiat Chrysler e il SUV elettrico I-Pace prodotto dal gruppo inglese Jaguar Land Rover. questi stessi modelli saranno utilizzati quando partirà il primo servizio di Robo-taxi nelle aree di Phoenix in Arizona, nei prossimi mesi. Più avanti scopriremo se anche in Europa questo connubio con Fiat Chrysler continuerà.