in ,

Alfa Romeo: guida autonoma di livello 3 per il futuro C-Suv

Una delle caratteristiche che il futuro C-Suv di Alfa Romeo dovrebbe avere è la guida autonoma di livello 3

Alfa Romeo C-Suv
Alfa Romeo C-Suv

Tra i modelli che nei prossimi anni vedremo nella gamma di Alfa Romeo, uno di quelli che suscita maggiori curiosità è senza dubbio il futuro C-Suv. Di questo modello al momento sappiamo ben poco. L’unica certezza è che arriverà entro il 2022 essendo stato inserito nel nuovo piano industriale che i vertici di Fiat Chrysler hanno rivelato lo scorso 1 giugno. Una delle poche cose che fino ad ora sono trapelate di questo modello è che questo sarà uno dei primi veicoli nella gamma del marchio italiano ad essere dotato di guida autonoma di livello 3. 

Una delle caratteristiche più importanti del futuro C-Suv sarà la presenza di guida autonoma di livello 3

La guida autonoma di livello 3 è quella che permette all’auto di gestire autonomamente sterzo, frenata, accelerazione e cambio di corsia. Si tratta dunque del primo livello di autentica automazione. Il conducente deve però essere sempre pronto ad intervenire nel caso in cui il sistema lo richiedesse. Alfa Romeo C-Suv da questo punto di vista dunque sarà un modello all’avanguardia. Il veicolo potrebbe fare da apripista alla nuova tecnologia che in futuro troverà spazio in ogni modello del Biscione. 

Il futuro Alfa Romeo C-Suv sarà dotato di guida autonoma di livello 3

Per il resto sappiamo che il C-Suv avrà molto in comune con la futura generazione di Giulietta. Il luogo prescelto per la sua produzione potrebbe essere lo stabilimento di Pomigliano, dove attualmente viene prodotta Fiat Panda. La gamma dei motori comprenderà versioni a benzina e ibride plug in. Il futuro Suv di Alfa Romeo verrà realizzato quasi certamente su una versione più corta della piattaforma Giorgio, la stessa che viene attualmente usata nelle più recenti auto della casa milanese. Qualche novità ulteriore su questo modello potrebbe trapelare entro fine anno.