in

Alfa Romeo: ecco su cosa punteranno le auto del futuro

Le future auto del Biscione dovranno essere perfette: ecco i capisaldi su cui punteranno

Alfa Romeo

Nei prossimi anni Alfa Romeo lancerà 5 nuove auto. Ne arriverà una ogni anno. Lo hanno confermato sia il CEO Jean-Philippe Imparato che il capo del design Alejandro Mesonero-Romanos. Quest’ultimo ha anche chiarito che tra pochi mesi si inizierà a lavorare anche sulle auto che saranno lanciate nella seconda fase del piano del rilancio del Biscione, quello che per intenderci andrà dal 2027 al 2030.

Ecco quali saranno i capisaldi delle auto del futuro di Alfa Romeo

Ma quali saranno i capisaldi del nuovo corso di Alfa Romeo? Ci riferiamo naturalmente a quelli che saranno gli elementi che andremo a ritrovare un po’ in tutte le future auto del Biscione. La prima caratteristica delle future auto del Biscione sarà la bellezza. I team che stanno lavorando alle auto del futuro vogliono che queste colpiscano a prima vista. Le vetture future dello storico marchio milanese dovranno essere innanzi tutto attraenti.

Ovviamente la bellezza da sola non è sufficiente. Le future auto di Alfa Romeo dovranno essere anche auto di qualità. Il Biscione è considerato da Stellantis uno dei suoi 3 marchi premium e questo significa che questa sua natura la si dovrà percepire da ogni nuova auto che arriverà nella sua gamma. Qualità intesa come cura del dettaglio, materiali di altissimo livello e raffinatezza.

Altra caratteristiche che tutte le auto del Biscione dovranno avere è l’eleganza. Eleganza che però sarà diversa da quella di Lancia, in quanto sarà più legata alla sportività. Le vetture che nei prossimi anni arricchiranno la gamma del Biscione ovviamente punteranno ancora sulla sportività, un qualcosa che è insito nel DNA di questo marchio.

Alfa Romeo
Alfa Romeo: ecco su cosa punteranno le future auto della casa automobilistica del Biscione

Infine in un’epoca in cui il settore automobilistico sta per passare dalle auto con motori a combustione alle auto elettriche altri due aspetti diventano fondamentali: la leggerezza e l’aerodinamicità. Le auto elettriche sono più pesanti delle auto a combustione e al loro interno devono trovare spazio ingombranti batterie.

Le future auto di Alfa Romeo dovranno fare i conti con questi problemi e superarli se davvero la casa milanese vorrà tornare ad essere protagonista nel segmento premium del mercato auto sfidando ad armi pari rivali del calibro di Audi, Bmw e Mercedes. Vedremo dunque se il nuovo corso di Alfa Romeo riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi e a far di nuovo innamorare i suoi fan con gli inediti modelli che presto entreranno a far parte della sua gamma di auto.

Ti potrebbe interessare: Nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio: rivoluzione o evoluzione per le secondo generazioni delle due auto?

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento