in

Stellantis annuncia ufficialmente dove produrrà il cambio e-DCT

Stellantis nelle scorse ore ha confermato ufficialmente che sarà il suo stabilimento di Metz ad ospitare la produzione del nuovo cambio e-DCT

Arrivano importanti novità dal gruppo Stellantis. La divisione francese dell’azienda guidata da Carlos Tavares ha ufficializzato nelle scorse ore che sarà il suo stabilimento di Metz ad ospitare la produzione del nuovo cambio e-DCT. Ricordiamo che nel 2018 il gruppo PSA aveva formato una joint venture con il gruppo belga Punch Powertrain. Quest’ultima ha progettato e sviluppato, all’inizio di settembre, il cambio a doppia frizione e-DCT che equipaggerà i futuri modelli ibridi e ibridi plug-in dell’azienda.

Il cambio automatico per auto elettriche e-DCT sarà prodotto da Stellantis a Metz

Lo stabilimento Stellantis di Metz, specializzato nella produzione di cambi, si appresta infatti a dedicare parte delle proprie attività alla produzione del nuovo cambio elettrificato e-DCT. Dopo diversi test e prove, prevede di rilasciare le sue prime trasmissioni nel settembre 2022.

Secondo quanto dichiarato dai responsabili del sito produttivo, il nuovo cambio verrà prodotto in circa 600 mila unità all’anno. Questo cambio sarà prodotto in due diverse versioni a seconda che si tratta di modelli con motore tre cilindri 1.2 PureTech o EP 1.6 PureTEch. La prima è destinata alle vetture ibride mentre il secondo sarà solo per i plug-in. La prima è infatti per i modelli mild-Hybrid da 48V, la seconda per PHEV 320V. Tra i modelli che beneficeranno di questo nuovo cambio segnaliamo Citroën C5 Aircross II, Peugeot 3008 e 5008 e Opel Grandland. 

Stellantis
Stellantis nelle scorse ore ha confermato ufficialmente che sarà il suo stabilimento di Metz ad ospitare la produzione del nuovo cambio e-DCT

Anche questa tecnologia, secondo quanto dichiarato da Stellantis in un suo recente comunicato fa parte degli accorgimenti per poter raggiungere i futuri obiettivi europei di riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2 di circa il 30 per cento entro il 2030. Vedremo dunque quali altre novità arriveranno nei prossimi giorni a proposito di questa importante novità che interessa uno degli stabilimenti più noti del gruppo automobilistico in terra transalpina.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: l’azienda di Carlos Tavares tra le poche case automobilistiche a soddisfare gli obiettivi sulle emissioni

Looks like you have blocked notifications!