in ,

Ferrari SF90 Stradale vs McLaren 765LT: chi vince la drag race? [Video]

Due supercar si sfidano in una gara di accelerazione nel 400 metri

Rispetto alla Ferrari SF90 Stradale, la prima ibrida plug-in del cavallino rampante, la McLaren 765LT è più “vecchia scuola”. Con la trazione posteriore anziché integrale come la supercar da 1000 CV di Maranello, la 765LT prende il nome dalla quantità di potenza erogata dal motore V8 biturbo da 4 litri nascosto sotto il cofano.

Inoltre, tale propulsore riesce a proporre 800 Nm di coppia massima a 5500 g/min con l’aiuto di due turbocompressori a bassa inerzia. Tale potenza viene convogliata sull’asse posteriore, caratterizzato da cerchi ultra leggeri abbinati a pneumatici Pirelli.

Ferrari SF90 Stradale vs McLaren 765LT drag race
Ferrari SF90 Stradale vs McLaren 765LT: specifiche a confronto

Ferrari SF90 Stradale: la supercar ibrida plug-in affronta una McLaren 765LT

Prodotto da Ricardo nel West Sussex, il V8 è abbinato a una trasmissione automatica a doppia frizione a 7 rapporti che garantisce cambi di marcia piuttosto rapidi. La configurazione più veloce e il peso a vuoto relativamente contenuto (1229 kg) permettono alla McLaren 765LT di impiegare 2,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h e 7 secondi da 0 a 200 km/h.

Nonostante ciò, la McLaren non regge il confronto con l’attuale ammiraglia dello storico marchio modenese: Ferrari SF90 Stradale. Sebbene sia molto più pesante (1570 kg), la coppia istantanea garantita dai tre motori elettrici, il propulsore V8 biturbo da 4 litri e la trazione integrale sono più che sufficienti per affrontare al meglio la 765LT nel quarto di miglio.

Ferrari SF90 Stradale vs McLaren 765LT drag race

Inoltre, I dati ufficiali forniti dal brand di Maranello parlano di uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi e da 0 a 200 km/h in 6,5 secondi mentre la velocità massima è pari a 340 km/h.

Una drag race condotta da Daniel Abt, pubblicata su YouTube, dimostra le grandi performance proposte dalla SF90 Stradale. Nelle mani di Daniela Abt, la supercar ibrida plug-in impiega 9,67 secondi per completare i 400 metri circa rispetto ai 10,37 secondi della McLaren 765LT. Parliamo di tempistiche davvero eccezionali.

La regina incontrastata rimane però la Tesla Model S Plaid che, con i suoi 1020 CV erogati da tre powertrain elettrici, riesce a completare il quarto di miglio in 9,23 secondi su una superficie preparata ad hoc. È possibile comunque scoprire maggiori informazioni sul versus cliccando sul tasto Play dell’anteprima del video presente dopo la galleria fotografica.

Looks like you have blocked notifications!