in

Stellantis: da Sochaux finalmente una buona notizia

Stellantis: la direzione di Sochaux ha deciso di riattivare il turno di notte dal prossimo 6 dicembre per far fronte alle tante richieste 

Da Sochaux finalmente arrivano buone notizie per il gruppo Stellantis. Nelle scorse ore infatti la direzione del sito produttivo fondato da Peugeot ha dichiarato che a partire dal prossimo 6 dicembre la fabbrica riprenderà il turno di notte.

Questo turno infatti era stato sospeso agli inizi di settembre a causa della crisi dovuta alla mancanza di semiconduttori. Così come anticipato dai responsabili dello stabilimento, la riattivazione del turno di notte porterà all’assunzione di alcune centinaia di lavoratori precari.

Stellantis: a partire dal prossimo 6 dicembre a Sochaux sarà riattivato il turno di notte

Questi lavoratori precari che saranno assunti saranno poi divisi tra i tre turni di lavoro, due di giorno e uno di notte. La notizia è arrivata dopo una riunione straordinaria del Comitato economico e sociale (CSE) di Stellantis a Sochaux.

La decisione di riattivare il turno di notte nello stabilimento francese non deriva tanto dal fatto che la crisi dei semiconduttori sia in via di risoluzione quanto al fatto che i modelli che vengono prodotti in quella fabbrica ed in particolare il SUV Peugeot 3008 stanno ottenendo molti ordini e questo ha spinto la direzione a cercare in tutti i modi di accelerare la produzione per soddisfare la domanda.

Stellantis Loghi
Stellantis: la direzione di Sochaux ha deciso di riattivare il turno di notte dal prossimo 6 dicembre per far fronte alle tante richieste 

Ovviamente i sindacati che avevano preannunciato questa decisione nei giorni scorsi sono contenti. I rappresentati dei lavoratori che avevano ipotizzato circa 850 assunzioni che invece dovrebbero essere un po’ di meno, si augurano che con il passare del tempo queste assunzioni di lavoratori precari si possano trasformare in assunzioni a tempo indeterminato.

Ovviamente oltre che dall’aumento della domanda per i veicoli che in questa fabbrica di Stellantis vengono costruiti, molto dipenderà da quello che accadrà con la questione semiconduttori. Si spera che dal 2022 la situazione possa notevolmente migliorare, non solo per questo stabilimento ma un po’ per tutto il settore duramente provato nel 2021 da questo problema.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: arrestato un sospetto per l’esplosione di Windsor

Looks like you have blocked notifications!