in

Stellantis: proteste in strada a Detroit contro il suo stabilimento

Continuano le proteste a Detroit contro lo stabilimento di Stellantis a causa dei cattivi odori

Stellantis
Stellantis

Gli abitanti di Detroit che vivono vicino allo stabilimento di assemblaggio Stellantis Mack sul lato est di Detroit si sono riuniti in segno di protesta mercoledì dopo che la casa automobilistica ha ricevuto una seconda notifica di violazione dai regolatori ambientali statali. I residenti e alcuni aspiranti politici, tra cui il candidato sindaco di Detroit Anthony Adams, hanno espresso le loro preoccupazioni sullo stabilimento che produce le versioni più recenti del SUV Jeep Grand Cherokee, incluso il Grand Cherokee L a tre file.

Il personale del Michigan Department of Environment, Great Lakes and Energy’s Air Quality Division ha notato odori “persistenti e discutibili” di vernice o solvente in un avviso di violazione a settembre e la scorsa settimana ha emesso un secondo avviso relativo alle emissioni di composti organici volatili durante un’ispezione statale all’inizio di questo mese. Una richiesta a EGLE di ulteriori spiegazioni sull’ultima violazione non ha ricevuto risposta entro la scadenza.

John Roach, portavoce del sindaco di Detroit Mike Duggan, ha dichiarato: “Ci aspettiamo che lo stato, attraverso EGLE, si muova rapidamente e con decisione per affrontare i problemi di qualità dell’aria che stanno vivendo il quartiere”, in risposta a una richiesta di commento.

Stellantis ha rifiutato di commentare la protesta, ma ha fornito una dichiarazione sull’avviso di violazione: “Stellantis ha ricevuto un avviso da EGLE relativo ai requisiti di canalizzazione in una particolare area del reparto verniciatura Mack. L’impianto è stato e continua ad essere in piena conformità con i limiti di emissione consentiti. Lavoreremo per affrontare questo problema tempestivamente”.

I residenti nelle vicinanze hanno sollevato preoccupazioni per gli odori provenienti dall’impianto per mesi. L’impianto, che è stato aperto all’inizio di quest’anno, è arrivato nel quartiere offrendo supporto alla comunità, inclusi $ 15.000 a casa, ma alcuni residenti e attivisti hanno criticato tale importo come insufficiente.

Stellantis, ex Fiat Chrysler Automobiles, ha fornito 1,8 milioni di dollari per sovvenzioni per la riparazione della casa nell’area come parte di un accordo di benefici per la comunità che ha stabilito impegni da parte della città e dell’azienda su tutto, dalle demolizioni ai finanziamenti per i programmi di accademia di carriera nella vicina Southeastern High School.

Il direttore dell’impianto ha detto allo stato all’inizio di questo mese che la società aveva assunto una società di ingegneria per condurre un’indagine sui reclami relativi agli odori e che le apparecchiature di controllo delle emissioni della struttura funzionavano correttamente, secondo la sua risposta a EGLE. In una lettera alla comunità al momento della risposta dell’azienda allo stato, il direttore dello stabilimento Michael Brieda e Greg Rose, direttore dell’ambiente, salute e sicurezza di Stellantis, hanno sottolineato la preoccupazione dell’azienda.

La società ha una scadenza del 10 novembre per rispondere all’ultimo avviso di violazione da parte dello Stato. La società ha rispettato il termine dell’11 ottobre per rispondere alla prima notifica di violazione.

Ti potrebbe interessare: Stellantis : l’analisi su ciò che accade a Mirafiori e Grugliasco