in

Ferrari 330 GTC: presto all’asta il 243° esemplare dei 598 prodotti

La vettura dispone anche della certificazione Ferrari Classiche

Ferrari ha sfruttato il Salone di Ginevra del 1966 per presentare al pubblico la Ferrari 330 GTC come successore della celebre 250 GT Lusso. La vettura è stata costruita su un passo di 2400 mm ed è dotata di un transaxle per ridurre la massa e aiutare la distribuzione del peso.

La 330 GTC è stata rivestita con una nuova ed elegante carrozzeria Pininfarina che combinava elementi di design della 500 Superfast e della 275 GTS. È stata costruita in soli 598 esemplari fino al 1968, portando con sé alcune caratteristiche top all’epoca come gli alzacristalli elettrici e i rivestimenti in pelle. Oggi è considerata il modello da turismo di Maranello per eccellenza della fine degli anni ‘60.

Ferrari 330 GTC 1967 asta
Ferrari 330 GTC motore

Ferrari 330 GTC: un raro esemplare del 1967 sarà battuto all’asta a fine mese

Nel corso di un’asta che si terrà a Las Vegas il 24 ottobre 2021, RM Sotheby’s proporrà l’esemplare n°243 della Ferrari 330 GTC che è uscito dallo stabilimento Pininfarina di Torino nel marzo del 1967. Esternamente la vettura era rivestita nella colorazione Grigio Argento, abbinata a interni in pelle Nero Franzi Connolly. Due mesi dopo è stato rilasciato un certificato di origine.

Nel giugno dello stesso anno, il telaio n°09939 fu consegnato per la vendita al dettaglio a una famosa concessionaria Ferrari presente a Milano. Nello stesso mese, la coupé ha trovato il suo primo proprietario. Lo stesso era in possesso di alcune importanti GT del cavallino rampante degli anni ‘50 e ‘60, tra cui una 275 GTB e una 250 GT California Spyder a passo corto.

Ferrari 330 GTC 1967 asta

Nell’ottobre del 1969, la GTC passò al suo secondo proprietario. Dopo essere stata rubata e recuperata, la vettura è stata esportata negli Stati Uniti negli anni ‘70. Nel 1979 apparteneva a un appassionato di Los Angeles con un esterno ridipinto di rosso. A metà degli anni 2000, la 330 GTC apparteneva a un collezionista residente a Seattle.

Quando è stata messa in vendita nel 2011, la vettura disponeva della colorazione nera con cui viene offerta oggi. Nel corso degli anni sono state effettuate tutte le varie manutenzioni per mantenere al top le condizioni della vettura. Inoltre, nel gennaio 2016 ha ricevuto la certificazione Ferrari Classiche con numeri corrispondenti di motore e cambio.

Nell’agosto del 2019, i sedili e i pannelli delle portiere di questa Ferrari 330 GTC sono stati rifoderati in vera pelle nera mentre lo scorso anno sono state riparate alcune componenti elettriche.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!