in

FCA: in Italia saranno prodotti solo modelli premium, il mini SUV Jeep prenderà il posto della Panda

Nuove conferme da Bloomberg sui piani futuri di FCA

fca

Non è un mistero che FCA punta, per il futuro, a trasformare gli stabilimenti di produzione italiani del gruppo abbandonando le vetture “economiche” che offrono scarsi margini di guadagno in favore di modelli dal marcato carattere premium. Una nuova conferma in merito a questa scelta arriva dall’autorevole magazine Bloomberg che è entrato in possesso di nuove informazioni che, probabilmente, saranno al centro dell’evento di presentazione del nuovo piano industriale di FCA in programma il prossimo 1 giugno.

FCA si prepara a dire addio a tutti i modelli non premium attualmente prodotti in Italia. A luglio finirà la produzione dell’Alfa Romeo MiTo a Mirafiori e, sempre in estate, ci sarà lo stop alla produzione della Fiat Punto nello stabilimento di Melfi. Nel frattempo, come noto, la produzione della Fiat Panda sarà spostata in Polonia, nello stesso stabilimento dove oggi viene realizzata anche la Fiat 500.

Jeep Renegade

Secondo Bloomberg, il vuoto lasciato dalla Fiat Panda a Pomigliano d’Arco sarà colmato da un nuovo SUV compatto a marchio Jeep che, molto probabilmente, sarà annunciato il prossimo 1 giugno. Lo spostamento della produzione della Panda ed il debutto del nuovo “mini SUV” con marchio Jeep dovrebbero essere due dei principali eventi che caratterizzeranno il futuro di FCA nel corso del 2019.

Al netto della conferma relativa alla staffetta tra Panda ed il mini SUV Jeep, le informazioni rivelate da Bloomberg non aggiungono ulteriori dettagli ad un quadro generale che appare oramai delineato da diversi mesi. Come confermato anche da Marchionne ad inizio anno, il ruolo di Fiat in Europa sarà di secondo piano ed i due modelli principali, per volumi di vendita, verranno realizzati nella stessa fabbrica, in Polonia, ed in futuro condivideranno sempre più elementi.

Alfa Romeo e Maserati si divideranno gli stabilimenti di Cassino, Mirafiori e Grugliasco (il piano industriale chiarirà quali sono e quando arriveranno i nuovi modelli per i due marchi premium italiani) mentre Jeep sarà la protagonista assoluta negli stabilimenti del Sud Italia con il mini SUV a Pomigliano d’Arco e la Renegade, che quest’anno riceverà il restyling di metà carriera, che resta confermatissima a Melfi dove resterà sul mercato anche la Fiat 500X.

Restano ancora dubbi su quale sarà il terzo modello che FCA produrrà nello stabilimento lucano. Sul tavolo resta l’ipotesi di un SUV compatto a marchio Alfa Romeo, una sorta di erede spirituale della MiTo, che potrebbe presentare molti punti di contatto con 500X e Renegade. Per ulteriori conferme sul futuro di FCA sarà necessario attendere l’annuncio ufficiale del nuovo piano industriale.

E’ chiaro che da qui al prossimo 1 giugno, giorno scelto per svelare i piani futuri del gruppo, ci saranno tantissime indiscrezioni su quelli che dovrebbero essere i nuovi modelli che arriveranno ad arricchire la gamma di FCA. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti sul nuovo piano industriale.

Fonte

Lascia un commento