in

Stellantis criticata dai sindacati in Francia

Stellantis: i sindacati in Francia criticano il modo in cui sta implementando un piano di congedo per mitigare il calo della produzione

Stellantis

Martedì, due importanti sindacati francesi che si occupano dei lavoratori di Stellantis hanno criticato il modo in cui la casa automobilistica sta implementando un piano di congedo volto a mitigare l’impatto di un calo della produzione causato da una carenza globale di chip nel paese.

In Francia i sindacati criticano Stellantis

Che si tratti di Rennes (Ille-et-Vilaine), Sochaux (Doubs) o Mulhouse (Haut-Rhin), gli stabilimenti del gruppo automobilistico Stellantis hanno dovuto ridurre la loro produzione da metà agosto, a causa dei problemi di approvvigionamento generati dalla carenza globale di semiconduttori.

Per far fronte alla crisi, l’azienda ha deciso di introdurre un giorno di lavoro ridotto in media a settimana nelle sue attività terziarie in Francia, nell’ambito di un piano di efficienza globale.

Il contratto di attività parziale a lungo termine (APLD) prevede che per ogni giorno non lavorativo, lavoratori e preposti ricevano l’84 per cento del loro stipendio netto. Inoltre, ci sono ore di ferie o di formazione per mantenere la retribuzione, mentre lo Stato versa a Stellantis un’indennità pari al 60 per cento dello stipendio lordo.

Firmato a fine agosto da quattro sindacati del gruppo e approvato venerdì 24 settembre dagli assessorati regionali al lavoro (Dreets), questo accordo ha comunque suscitato l’insoddisfazione di diversi rappresentanti dei lavoratori durante i CSE.

Vedremo dunque quali saranno le reazioni del gruppo automobilistico guidato da Carlos Tavares alle critiche dei sindacati francesi che non hanno apprezzato le ultime mosse dell’azienda nata dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e PSA in terra transalpina.

Ti potrebbe interessare: Stellantis elettriche e ibride plug-in: due modelli fra le top 10

Stellantis
Stellantis: i sindacati in Francia criticano il modo in cui la casa automobilistica sta implementando un piano di congedo volto a mitigare l’impatto di un calo della produzione

Ti potrebbe interessare: Stellantis: 11 ottobre incontro al Mise, cosa chiederanno i sindacati

Ti potrebbe interessare: Stellantis prepara la cassa integrazione in un importante stabilimento

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento