in

Emerse le prime indiscrezioni sul calendario di Formula 1 2022

Emergono le prime indiscrezioni sul Calendario Iridato che caratterizzerà la stagione 2022 di Formula 1: si partirà ancora dal Bahrain

Emergono le prime indiscrezioni sul Calendario Iridato che caratterizzerà la stagione 2022 di Formula 1. A fornire qualche indiscrezione è stato lo stesso presidente e CEO di Liberty Media, Stefano Domenicali, che parlando con i tedeschi di Sportbild ha espresso alcuni spunti e punti di vista su come sarà effettivamente caratterizzato il calendario previsto per il 2022. L’ufficialità arriverà nel giro di un paio di settimane, ma c’è una prima bozza che appare molto simile a quella che effettivamente vedremo a breve. Di certo c’è che non dovrebbero disputarsi più di 23 appuntamenti e che non sarà presente un appuntamento in Germania, dopo la presenza spot durante la martoriata stagione 2020.

Domenicali ha ammesso che l’appuntamento di apertura del Mondiale di Formula 1 2022 sarà ancora una volta in Bahrain, come accaduto anche quest’anno. “Vorrei mantenere il calendario di F1 a 23 gare. Abbiamo richieste dall’Africa, stiamo parlando con dei paesi in Sud e Nord Africa e anche con paesi in Estremo Oriente, come la Korea. posso immaginarmi un terzo delle gare in Europa, le altre sparse per il mondo”, ha ammesso infatti Domenicali lasciando aperta la porta ad eventualità sicuramente interessanti.

La stagione si aprirebbe con due sessioni di test a Barcellona e in Bahrain, per un complessivo di 6 giorni di test utili ad adattarsi alle nuove rivoluzionarie monoposto. Quindi poi si proseguirà secondo uno schema già diffuso in forma non ufficiale e che vi proponiamo a fine articolo.

Il possibile ritorno di Kyalami in Formula 1

Se la Germania rimarrà un’altra volta esclusa dalla Formula 1, appaiono interessanti le affermazioni di Stefano Domenicali soprattutto in direzione Sud Africa. Se infatti appare ancora in forse un Gran Premio da disputarsi a Melbourne, in Australia, appare approntato il rientro in calendario del Gran Premio della Cina in programma al momento il 17 aprile. L’unico nuovo appuntamento dovrebbe essere quello del Gran Premio di Miami, ma pare si stia puntando forte sul Sud Africa.

Nella bozza non ufficiale, fra i 23 appuntamenti previsti non figura il Gran Premio del Sud Africa. Tuttavia la Formula 1 preme per un ritorno a Kyalami ormai da diverso tempo contando anche su un forte supporto da parte di Lewis Hamilton. D’altronde si ritornerebbe presso un tracciato che per 21 volte ha ospitato già la Formula 1 e un suo rientro in calendario non appare da escludere a priori.

I lavori che interesserebbero lo storico tracciato di Kyalami non porrebbero un freno alle velleità di un ritorno a queste latitudini, ma effettivamente appare più probabile un ritorno a partire dal 2023.

Nel frattempo, ecco di seguito la bozza del Calendario Iridato di Formula 1 2022 pubblicata dal giornalista britannico Joe Saward:

  • Dal 23 al 25 febbraio: Test pre stagionali a Barcellona
  • Dall’11 al 13 marzo: Test Bahrain
  • 20 marzo: GP Bahrain
  • 27 marzo: GP Arabia Saudita
  • 10 aprile: GP Australia
  • 17 aprile: GP Cina
  • 8 maggio: GP Miami
  • 21 maggio: GP Spagna
  • 28 maggio: GP Monaco
  • 12 giugno: GP Canada / GP Baku
  • 19 giugno: GP Baku / GP Canada
  • 3 luglio: GP Gran Bretagna
  • 17 luglio: GP Francia
  • 24 luglio: GP Austria
  • 31 luglio: GP Ungheria
  • 28 agosto: GP Belgio
  • 4 settembre: GP Olanda
  • 11 settembre: GP Italia
  • 25 settembre: GP Russia
  • 9 ottobre: GP Singapore
  • 16 ottobre: GP Giappone
  • 30 ottobre: GP Messico
  • 6 novembre: GP Austin
  • 20/27 novembre: GP Brasile
  • 4 dicembre: GP Abu Dhabi
Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento