in

Ferrari Cavalcade 2021: le foto dell’evento

Straordinarie “rosse” hanno animato la Ferrari Cavalcade 2021.

Si è chiusa oggi, a Taormina, la Ferrari Cavalcade 2021. Ancora una volta, l’esclusivo evento dedicato alle “rosse” ha colpito nel segno, regalando grandi emozioni ai partecipanti e al pubblico che è riuscito ad intercettare il rombante corteo, coperto da una cortina di privacy, che ha reso impossibile la conoscenza anticipata del programma. Ai nastri di partenza un ricco campionario di circa 95 hypercar e supercar moderne, affiancate da circa 40 gioielli storici del “cavallino rampante”.

Nel primo gruppo si sono contate: 6 Ferrari LaFerrari Aperta, 7 Ferrari LaFerrari, 9 Ferrari Monza SP2, 3 Ferrari Monza SP1. Della comitiva, anche 3 Ferrari SF90 Spider e 4 Ferrari SF90 Stradale. Inoltre tante 812 GTS, alcune 812 Superfast, una 599 GTO, una 599 SA Aperta, 2 F12 TDF, qualche Roma, tante F8 Tributo e Spider, varie 488 Pista, qualche 458 Speciale. Poi le varie Portofino, GTC4 Lusso e compagnia bella.

Tra e storiche, alcune 166 Inter ed MM, una 250 GT SWB, una 250 GT California SWB, alcune 275 GTB, vari modelli delle serie 250, 275 e 365, ma anche le più recenti 308 GTB, Testarossa ed F50, solo per fare qualche nome. Fra i grandi protagonisti della Ferrari Cavalcade 2021, anche il presidente di Stellantis John Elkann, ai nastri di partenza della tappa conclusiva al volante di una Ferrari F8 Spider di colore giallo triplo strato. Presenti anche la moglie e il figlio. Moltissime le nazioni rappresentate, con equipaggi provenienti da diversi continenti. La formula, del resto, è di grande successo e non contempla cose diverse dall’eccellenza.

Una manifestazione di incredibile fascino

Ferrari Cavalcade 2021

Tutto, in Ferrari Cavalcade, è impeccabile, perché questo è un evento di riferimento per la migliore clientela del “cavallino rampante”. Cuore dell’edizione 2021 è stata la città di Taormina. La perla dello Ionio ha ospitato gli equipaggi nel suo splendore e nella suggestiva opulenza delle sue strutture ricettive. Qui si è svolta ieri anche la parata finale, nel centralissimo corso Umberto, tra Porta Messina e Porta Catania. Pure altre strade sono state interessate dalla sfilata. Cena di gala nell’inimitabile cornice del Teatro Greco.

Anche se a volte con itinerari diversi, le “rosse” classiche e moderne hanno toccato luoghi particolarmente belli della Sicilia orientale, abbracciata da Nord a Sud, con escursioni nei Peloritani, nel messinese, a Catania, Siracusa, Noto, Sigonella, sull’Etna e in diverse località seducenti dell’isola. Sensazioni uniche per gli occhi e per il cuore, che si sono incise in forma perenne nell’apparato emotivo dei partecipanti. La Ferrari Cavalcade 2021 è andata avanti dal 4 al 9 settembre.

Ferrari Cavalcade 2021: il top

Ferrari Cavalcade 2021

Si tratta di un evento clou. Come abbiamo riferito in un precedente post, qui è il fascino esclusivo la nota dominante, in termini di auto e collezionisti, per una manifestazione unica e senza paragoni. Presenti esemplari al top della gamma del “cavallino rampante”, che da soli basterebbero a produrre una tela inimitabile. Le opere d’arte emiliane sono state condotte dai fortunati proprietari in alcuni dei luoghi più belli della splendida isola.

Ferrari Cavalcade 2021 ha scritto un nuovo magnifico atto della manifestazione ideata dalla casa di Maranello, per portare i propri clienti provenienti da tutto il mondo in siti di grande bellezza, esaltando l’eccellenza della tecnologia, delle prestazioni, della passione, della storia, della gastronomia e delle peculiarità del territorio. Un plauso particolare va agli organizzatori, perché l’impressione che se n’è tratta dall’esterno è stata quella di un evento impeccabile, gestito in modo maniacale in ogni fase del suo svolgimento.

Voluta dalla casa madre, la Ferrari Cavalcade era già stata in Sicilia nel 2014. Ora vi è ritornata ed ha confermato lo splendore della connessione con l’isola. Impossibile narrare l’intensità delle sensazioni regalate dalle “rosse” protagoniste di questa kermesse, che si sono offerte alla visione di chi ha avuto la possibilità di ammirarle con la straordinaria intensità delle loro forme e del loro sound. Un evento esclusivo e riservato, a tratti molto blindato, ma a misura d’eccellenza, che ha lasciato davvero il segno. Una sola parola per descriverlo: top!

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento