in

Callum Ilott della Ferrari Driver Academy debutta nella IndyCar

Guiderà la Dallara DW12 con motore Chevrolet del team Juncos Hollinger Racing

Callum Ilott IndyCar

Quello che può essere considerato l’anno delle corse più impegnativo per Callum Ilott, pilota inglese della Ferrari Driver Academy, sta per diventare ancora più ricco di novità mentre si prepara ad affrontare un’altra nuova sfida.

Il 22enne, infatti, fa il suo debutto nella IndyCar Series al Portland International Raceway nel terzo ed ultimo round della stagione. Guiderà la vettura numero 77 iscritta dal debuttante team Juncos Hollinger Racing.

Callum Ilott: il giovane pilota inglese debutta nella IndyCar Series

L’auto che guiderà è una Dallara DW12 motorizzata Chevrolet. Ilott diventa così il primo allievo del programma della casa automobilistica di Maranello a correre nella categoria delle monoposto più importante d’America.

In questa stagione, Ilott è coinvolto su un numero record di fronti. A gennaio ha partecipato a un test che ha coinvolto sette piloti Ferrari al volante della SF70H 2018. Poi ha preso parte alle prove pre-campionato di Formula 2 per aiutare il team Uni-Virtuosi Racing, con il quale è arrivato secondo nel campionato dello scorso anno, diventando un punto di riferimento per i piloti che la squadra stava valutando.

Ad aprile, il giovane pilota inglese ha intrapreso la sua avventura nelle corse automobilistiche sportive, debuttando nelle gare GT nella SRO World Challenge Endurance Cup al volante di una Ferrari 488 GT3 Evo 2020, con la quale ha preso parte alla 24 Ore di Spa.

Un mese dopo ha corso alla 24 Ore di Le Mans con la Ferrari 488 GTE del team Iron Lynx, finendo terzo della categoria LMGTE-Am in questa stagione, Callum Ilott ha svolto alcuni lavori al simulatore della Scuderia Ferrari in qualità di test driver e, a partire dal Gran Premio del Portogallo, ha preso parte ad alcune sessioni di prove libere dell’Alfa Romeo Racing CC41.

Vorrei ringraziare la Ferrari Driver Academy per avermi permesso di accettare questa opportunità. Sono pronto ad aggiungere alla mia esperienza con questa nuova sfida negli Stati Uniti. So che il modo in cui corrono lì è molto diverso da come ho imparato a correre in Europa, ma sono ansioso di vedere come sarò all’altezza in una serie così importante. Vorrei ringraziare Juncos Hollinger Racing per aver avuto fiducia in me e spero di poter contribuire al progresso di tutta la squadra”, ha detto Ilott.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento