in

Opel lancia l’Astra elettrica

Opel: la casa tedesca ha ufficialmente annuncia l’arrivo di una versione alimentata a batteria della sua vettura compatta Astra nel 2023

Nuova Opel Astra
Nuova Opel Astra

Opel annuncia l’arrivo di una versione alimentata a batteria della sua vettura compatta Astra nel 2023 con una mossa che accelererà i piani della casa automobilistica per diventare un marchio completamente elettrico. La versione completamente elettrica dell’Astra di nuova generazione, che si chiamerà Astra-e, porterà a tre la gamma di modelli alimentati a batteria del marchio. Opel vende già versioni elettriche del piccolo SUV Mokka e della piccola Corsa. Il marchio vende anche furgoni elettrici.

Opel ha dichiarato a luglio che diventerà un marchio puramente elettrico in Europa entro il 2028. “Questa sarà la prima volta che offriremo sia un veicolo ibrido plug-in che un veicolo elettrico a batteria sullo stesso modello”, ha dichiarato mercoledì il CEO di Opel Uwe Hochgeschurtz durante un evento online. Hochgeschurtz, un ex dirigente di Ford, VW e Renault, mercoledì ha avuto il suo primo giorno come CEO di Opel. Succede a Michael Lohscheller, è ora CEO di VinFast Global, il braccio automobilistico del conglomerato vietnamita Vingroup.

L’aggiunta della versione alimentata a batteria darà alla nuova Astra la più ampia gamma di trasmissioni di qualsiasi modello Opel. L’auto sarà disponibile per l’ordine a settembre con due opzioni ibride plug-in, da 222 CV o 148 CV, oltre a un benzina tre cilindri da 1,2 litri con due potenze e un quattro cilindri diesel da 1,5 litri. I prezzi partiranno da 22.465 euro in Germania.

La gamma più ampia di opzioni di powertrain aiuterà l’Astra a competere meglio con il leader del segmento delle compatte, la Volkswagen Golf, che offre anche un ibrido plug-in.  La berlina Astra sarà seguita da una station wagon alla fine del 2022, ha affermato Opel. Non erano disponibili ulteriori dettagli sull’EV, inclusa la piattaforma o la gamma. I modelli con motore a combustione di Astra, incluso l’ibrido plug-in, saranno costruiti sulla piattaforma EMP2 di Stellantis condivisa con veicoli come la nuova Peugeot 308.

Tuttavia, la piattaforma non è stata progettata per trasmissioni puramente elettriche, portando alla speculazione che l’Astra elettrica sarà costruita sulla prossima architettura e-VMP, un adattamento elettrico a batteria di EMP2 che apparirà per la prima volta sulla prossima generazione di Peugeot 3008 compact SUV, il cui lancio è previsto entro il 2023.

La produzione del motore a combustione interna e dei plug-inversion di Astra inizierà questo autunno presso lo stabilimento Opel di Ruesselsheim, in Germania, con le prime consegne previste per l’inizio del 2022. L’attuale Astra è costruita a Gliwice, in Polonia, ea Ellesmere Port, in Inghilterra. La nuova Astra hatchback è più lunga di 4 mm rispetto al modello precedente a 4.374 mm, ma il passo è più lungo di 13 mm a 2.675 mm, aumentando lo spazio interno. Anche lo spazio del bagagliaio è aumentato a 422 litri rispetto ai 370 del modello precedente.

Ti potrebbe interessare: Opel apre il suo primo museo virtuale interattivo

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI