in

Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione: all’asta un esemplare unico

RM Sotheby’s proporrà all’asta un esemplare della Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione

Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione asta

Il prossimo 12 maggio, RM Sotheby’s ha organizzato una nuova asta che si terrà al Grimaldi Forum di Montecarlo dove sarà proposta una fiammante Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione. Secondo gli esperti, la vendita potrebbe chiudersi con un nuovo record fra le vetture del cavallino rampante ma anche in quelle da collezione proposte negli ultimi anni.

L’esemplare della Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione fu costruita nel 1957 in collaborazione del carrozziere Scaglietti. Il veicolo vanta diverse caratteristiche che le permettono di essere valutata dagli esperti di RM Sotheby’s a ben 9 milioni di euro. Negli ultimi 45 anni, l’auto da collezione ha avuto soltanto due proprietari, dunque ciò ha contribuito a preservarne il suo stato.

Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione asta

Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione: un esemplare unico dell’auto da collezione andrà all’asta sabato

Si tratta del 15º esemplare della terza serie delle 72 unità prodotte che vanta un importante passato legato allo sport. La Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione, con numero di telaio 0879 GT, fu pilotata per la prima volta dal tedesco Wolfgang Seidel partecipando dal 1958 in poi a 22 gare di cui 11 vittorie tra competizioni stradali, prove in pista e corse in salita.

Nel 1964, la vettura fu venduta all’architetto tedesco Manfred Remminger che l’ha utilizzata per 2 anni. Nel 1966, la Ferrari 250 GT Berlinetta Competizione passa a Gary Schmidt, un militare americano presente in Germania. Tuttavia, egli la cedette al collezionista svedese Christer Mellin nel 1973.

Grazie a quest’ultimo, che tra l’altro fondò il Ferrari Club Svezia, la berlinetta venne restaurata attraverso un lento e accurato lavoro realizzato in stretta collaborazione con Ferrari. Nel 1997, Mellin vendette la Ferrari 250 GT al proprietario attuale che la proporrà all’asta fra qualche giorno. Chissà con che somma si chiuderà la vendita di questo esemplare davvero unico.