in

Stellantis partecipa ad un programma che evita chiusure in UK

Stellantis prenderà parte al programma sperimentale del Governo Johnson per scongiurare l’eventualità di possibili chiusure

Stellantis

L’automotive deve fare ancora i conti con la pandemia da Coronavirus. Con l’aumento dei contagi che si registra giornalmente in Gran Bretagna costringe anche Stellantis a cercare e trovare soluzioni. La volontà numero uno è infatti quella di escludere la possibilità di incorrere in chiusure, quindi in stop produttivi eventuali.

In Gran Bretagna Stellantis sta valutando la possibilità di aderire ad un programma governativo specifico, sperimentale, limitato al momento a sole 20 aziende e varato di recente dal Governo di Boris Johnson al quale ha aderito già anche Jaguar Land Rover. Il programma prevede che chi ha ricevuto l’avviso mediante app di tracciamento per un possibile contatto con un soggetto positivo al Coronavirus non sarà costretto a rispettare una quarantena di 10 giorni. Piuttosto potranno continuare a lavorare eseguendo però un tampone ogni giorno.

A Luton Stellantis assembla i veicoli commerciali leggeri

Stellantis ha infatti già confermato a inizio settimana lo stop temporaneo di un turno produttivo presso la fabbrica Vauxhall di Luton, proprio in Inghilterra. Qui vengono assemblati i veicoli commerciali leggeri. Ora a causa della mancanza di personale per la necessità di rispettare l’autoisolamento ha subito questo procedimento di chiusura. Si fa quindi sempre più concreta la possibilità di partecipare al programma governativo di test per il tracciamento dei contatti: in questo modo si potrà ripristinare il turno di lavoro chiuso a Luton.

A Luton Stellantis realizza i noti furgoni di medie dimensioni come l’Opel/Vauxhall Vivaro, il Peugeot Expert e il Citroen Dispatch. Nell’ultimo periodo ha lavorato al massimo regime per soddisfare la domanda crescente in relazione ai veicoli commerciali, specialmente in relazione al crescente boom degli acquisti online e relative consegne a domicilio. Peraltro lo stabilimento Stellantis di Luton non sarebbe il primo ad essere protagonista di tali condizioni. Lo stabilimento Nissan di Sunderland ha operato riduzioni ai turni lavorativi a causa della carenza di personale, sebbene Nissan non ha aderito (al momento) al programma inglese che coinvolgerà anche Stellantis.

Il Governo di Boris Johnson dovrebbe rendere l’app di tracciamento meno sensibile anticipando anche l’obiettivo inizialmente fissato al 16 agosto per l’esenzione dall’autoisolamento degli adulti completamente vaccinati.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento