in

Ferrari F40: un raro esemplare è atteso all’asta ad agosto

La vettura si presenta in ottime condizioni in quanto ha percorso poco più di 4600 km

Ferrari F40 1991 asta

La leggendaria Ferrari F40 è l’ultimo modello del cavallino rampante ad essere stato realizzato sotto l’occhio vigile di Enzo Ferrari. Come evoluzione del suo predecessore, la 250 GTO Evoluzione, è stata lanciata sul mercato per fronteggiare rivali come la Lamborghini Countach e la Porsche 959.

Al momento del suo lancio nel 1987, la F40 celebrava il 40º anniversario dal lancio della prima vettura della casa automobilistica di Maranello: la 125 S. Ha convinto fin da subito gli addetti ai lavori per via delle sue prestazioni davvero notevoli. Inoltre, con la sua velocità massima di oltre 326 km/h, assunse il ruolo di vettura di serie più veloce del mondo, superando le succitate rivali.

Ferrari F40 1991 asta
Ferrari F40 motore

Ferrari F40: è il 115° esemplare dei 213 in totale consegnati nuovi negli Stati Uniti

La supercar è stata ridotta per massimizzare le tecniche di costruzione leggera. Gli ingegneri si sono ispirati alla Formula 1 per progettarla. Di conseguenza, la F40 fa largo uso della fibra di carbonio e inoltre mancavano alcune cose come le maniglie delle portiere tradizionali. Si potevano ordinare alzacristalli a molla o fissi.

In occasione di un’asta che si terrà a Monterey (California) il mese prossimo, RM Sotheby’s proporrà il 115º dei soli 213 esemplari consegnati nuovi negli Stati Uniti e con appena 4660 km percorsi. Nel cuore della Ferrari F40 si nasconde un motore V8 montato longitudinalmente in posizione centrale-posteriore con cilindrata di 2.9 litri.

Era basato sul biturbo sviluppato per la 288 GTO. Con una potenza di 478 CV, era la Ferrari stradale più potente mai prodotta all’epoca. Tale configurazione gli permetteva di raggiungere i 100 km/h partendo da 0 in soli 4,10 secondi. Dei 1311 esemplari costruiti complessivamente, soltanto 213 furono consegnati nuovi nel mercato statunitense.

Ferrari F40 1991 asta

Il bolide dispone di alcuni optional come i cerchi Speedlinte con pneumatici Pirelli P Zero

Completato nello stabilimento di Maranello il 12 marzo del 1991, il telaio n°87895 è stato conservato ottimamente. L’arrivo negli States è avvenuto il 13 maggio del 1991. A bordo troviamo alcuni optional come l’aria condizionata, il parabrezza anteriore riscaldato elettricamente, due turbocompressori IHI, un differenziale a slittamento limitato e cerchi Speedline con pneumatici Pirelli P Zero. Nella vendita sono inclusi anche i manuali Ferrari nella custodia con il marchio e un kit di attrezzi completo.

Nel corso degli anni, questa F40 è stata guidata con parsimonia e revisionata regolarmente. Sei mesi dopo la consegna della vettura, sono stati sostituiti la centralina e gli iniettori mentre nel 2004 è stato eseguito un importante servizio di manutenzione della cinghia di distribuzione. In risposta al richiamo di fabbrica di un problema noto sulla vettura, nel 2005 sono state effettuate riparazioni alle forcelle delle sospensioni posteriori.

Ferrari F40 1991 asta

Arrivando al 2014, il nuovo acquirente era un importante collezionista Ferrari e la supercar sarebbe entrata a far parte di una collezione molto interessante che comprendeva una 250 GT SWB Berlinetta del 1961 e una 275 GTB/4 del 1967.

Dopo 10 anni di inutilizzo, è passata al suo nuovo proprietario il quale ha eseguito una completa manutenzione che ha visto l’installazione di nuovi pneumatici Pirelli P Zero Corsa. L’auto è passata di mano solo per la seconda volta nel 2017. Infine, questa Ferrari F40 è certificata Ferrari Classiche.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento