in ,

Alfa Romeo d’epoca e Ferrari all’asta Bolaffi del 23 maggio in quel di Arese

6C 1750 Cabriolet Gangloff

Appuntamento il 23 maggio alla pista di Arese (Milano) dove Alfa Romeo d’epoca e Ferrari, tra le tante bellezze storiche selezionate, verranno battute all’asta targata Bolaffi. Fuoriserie che hanno fatto la storia, dall’anteguerra in poi, modelli di design e originali, con l’aggiunta di moto da competizione e degli ultimi 2 prototipi prodotti dalla carrozzeria Stile Bertone, spuntate fuori dal fallimento.

Saranno più o meno 60 le auto d’epoca scelte per la prossima asta Bolaffi, prodotte nel periodo compreso tra il XX ed il XXI secolo.

La star numero uno da battere all’asta è la protagonista de “Il Sorpasso”, la mitica Lancia Aurelia B24S Spider (1955) rossa, stimata 900-1.100 mila euro. 

 

.

I modelli storici di Alfa Romeo d’epoca presenti all’asta Bolaffi

Zoomiamo su quelle che saranno le regine Alfa Romeo d’epoca presenti all’asta Bolaffi di Arese.

Un’Alfa Romeo 1900 Super Primavera del 1956 proveniente dalla carrozzeria Boano. Dal lontano 1930, un’affascinante Alfa Romeo 6C 1750 Cabriolet Gangloff, ma anche unAlfa Romeo 1300 Spider del 1975 (esemplare unico dagli interni personalizzati di recente).

Dal Fallimento Stile Bertone, riscalderanno l’asta auto d’epoca rare, tra cui Alfa Romeo 8C Pandion 2010 (disegnata per i 100 anni di Alfa Romeo con meccanica 8C Competizione, stimata 250-350 mila euro) e Bertone Nuccio 2012 (realizzata per celebrare i 100 anni di Bertone con meccanica Ferrari 430F1, stimata 300-400 mila euro), entrambe marcianti e corredate da foto e progetti di valore storico, premi vinti. La Nuccio include anche la maquette presentata a marzo 2012 a Ginevra (scala 1:1).

Lamborghini Diablo VT Asta Bolaffi

Un accenno su altre auto d’epoca partecipanti all’asta Bolaffi

Ci premeva presentare, innanzitutto, le Alfa Romeo d’epoca presenti in questa imperdibile asta, ma sono molte e di prestigio le rarità che vedrete in quel di Arese. Citiamo subito una Ferrari BB 512i del 1982.

Tra le altre rarità presenti: Isotta Fraschini 8B del 1931 carrozzata Landaulet Imperiale (stimata 700-900 mila euro), Lancia Aurelia B51 Berlina del 1951, BMW 2002 Cabrio del 1973, Maserati Quattroporte Frua (1969) e Lamborghini Diablo VT (1998).

Il marchio Porsche sarà rappresentato da diverse auto tra cui una 911 2.2 S (1970) ed una 911 2.7 Carrera RS (1973) del valore di 600-800 mila euro.

L’esperto di Aste Bolaffi Massimo Delbò tiene a precisare che la selezione di auto e moto si basa su “specifiche molto severe”. Non solo lotti economicamente importanti ma pezzi ‘giusti’, restaurati con cura, perfettamente conservati, in grado di raccontare una bella storia.