in

Nuova Fiat Panda: il presunto aspetto finale anticipato in un render

Ancora non si conoscono i dettagli sul motore, ma dovrebbe molto simile a quello usato sulle e-208 e Corsa-e

La nuova generazione della Fiat Panda sta impiegando più tempo del previsto ad arrivare sul mercato e, almeno secondo le ultime indiscrezioni trapelate su Internet, ci vorrà ancora molto. Nella migliore delle ipotesi, il suo debutto è atteso verso la fine del 2022 o addirittura nel 2023.

Sappiamo che la casa automobilistica torinese ha in programma di lanciare quattro nuovi veicoli entro la metà del decennio e tutti saranno a zero emissioni, aggiungendosi alla nuova 500 Elettrica (il primo EV del marchio di Stellantis).

Nuova Fiat Panda: un progetto digitale interessante ci mostra come potrebbe essere

Olivier François, amministratore delegato di Fiat, ha confermato che il brand sarà uno dei primi a passare all’elettrico. Ciò significa che la nuova generazione della Fiat Panda sarà un veicolo full electric.

Come dimostrato da un nuovo progetto digitale realizzato da Motor.es, il futuro EV manterrà il suo carattere urban, sarà più grande ed entrerà nel segmento B delle utilitarie, toccando i 4 metri di lunghezza. Oltre a questo, avrà un design che sarà un’evoluzione di quello visto sul concept Fiat Centoventi svelato nel 2019 durante il Salone di Ginevra. Allora, la show car attirò l’attenzione di tutto il pubblico dell’evento.

La nuova generazione della Fiat Panda punterà su linee più squadrate, un tetto con effetto flottante, un frontale molto verticale e una carrozzeria a cinque porte parecchio pratica, oltre a una maggiore altezza da terra. I designer dello storico brand italiano seguiranno gran parte dell’aspetto del concept, quindi rimarranno fedeli a un design moderno e parecchio attraente.

La nuova generazione dovrebbe sorgere sulla piattaforma STLA Small

Tutte queste caratteristiche permetteranno all’iconica vettura di Fiat di tornare a splendere anche in altri mercati, oltre a quello italiano. La nuova generazione della Panda sarà proposta con diverse carrozzerie e sarà basata sulla nuova piattaforma STLA di Stellantis, nello specifico la STLA Small.

Questa sarà costituita da un pacco batteria capace di offrire un’autonomia massima pari a 500 km. Inoltre, l’azienda prevede di offrire una vasta gamma di personalizzazioni per cercare di catturare l’attenzione di molti più clienti possibili.

Per ora non abbiamo ancora informazioni sulle specifiche tecniche del propulsore che equipaggerà la nuova utilitaria a zero emissioni, ma possiamo aspettarci una potenza equivalente al motore elettrico da 136 CV (100 kW) e 260 nm di coppia massima utilizzato sulle Peugeot e-208 e Opel Corsa-e.