in

Stellantis: cresce la preoccupazione in un suo stabilimento

Al momento oltre il 2023 lo stabilimento Stellantis di Brampton non avrebbe nulla da produrre

Stellantis

Lo stabilimento di assemblaggio di Stellantis a Brampton in Ontario, potrebbe non avere nulla da costruire oltre il 2023 poiché il gruppo automobilistico guidato da Carlos Tavares prevede di trasferire la produzione delle muscle car Dodge Charger e Challenger negli Stati Uniti l’anno prossimo, secondo AutoForecast Solutions, una delle principali società di previsioni e consulenza.

“Analizzando il portafoglio Stellantis in tutto il Nord America, una delle cose che vediamo è che Charger e Challenger potrebbero tornare negli Stati Uniti, lasciando un vuoto a Brampton a partire dal 2024″, ha dichiarato il CEO di AutoForecast Solutions Joe McCabe a Automotive News Canada  quando gli è stato chiesto di i piani di elettrificazione della casa automobilistica.

I commenti di McCabe sono arrivati ​​dopo l’EV Day di Stellantis all’inizio di questo mese, quando la casa automobilistica ha dichiarato che avrebbe introdotto una muscle car elettrica a batteria nella sua gamma nel 2024. Stellantis non ha detto dove sarebbe stata costruita quell’auto.

Stellantis Brampton Assembly attualmente costruisce le auto Charger e Challenger a combustione, così come la berlina Chrysler 300, che dovrebbe essere gradualmente eliminata entro il 2023. Si ritiene che Charger e Challenger siano veicoli altamente redditizi per Stellantis, ma non è ancora chiaro quali sono i piani a lungo termine dell’azienda per la fabbrica di Brampton, soprattutto perché la casa automobilistica abbraccia l’elettrificazione e lo sviluppo di software per un importo di 35 miliardi di dollari fino al 2025.

Il presidente di Unifor Local 1285, Danny Price, ha affermato che il sindacato non ha ricevuto “nessuna indicazione” che la casa automobilistica smetterà di costruire Charger e Challenger a Brampton. Local 1285 rappresenta circa 3.000 lavoratori presso lo stabilimento. “I nostri prodotti in questo momento stanno pagando le bollette per Stellantis”, ha detto Price. “I nostri giorni di ordine in questo momento sono più alti di quando abbiamo lanciato questi veicoli anni fa… Non chiudi uno stabilimento che ha un prodotto che sta pagando le bollette per il resto della società.”

Price ha detto che Brampton sarà in linea per la produzione di muscle car elettriche. “Finché vendiamo quei veicoli, li produciamo”, ha detto. “Questo è stato il nostro accordo da quando abbiamo lanciato quei veicoli. Siamo l’unico fornitore. Se vogliono iniziare a elettrizzarli, li costruiremo”. Unifor e Stellantis dovrebbero negoziare un nuovo contratto nel 2023.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: attivati i primi 60 punti di ricarica nei centri Carrefour

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento