in

L’Heritage di Stellantis e Leasys sponsor della 39° Cesana Sestriere

La 39esima Cesana Sestriere vedrà fra le protagoniste la Lancia Aurelia B20 dell’Ente Heritage di Stellantis

Questa domenica, 11 luglio, dopo l’effettuazione delle verifiche tecniche e dopo le prove ufficiali scatterà la 39esima edizione della Cesana Sestriere ovvero un’importantissima cronoscalata per vetture storiche organizzata dall’Automobile Club Torino. La mitica Cesana Sestriere, nata nel 1961 per festeggiare i 100 anni dall’Unità d’Italia, è diventata una classicissima in tema di competizioni automobilistiche per vetture storiche nel panorama internazionale. La Cesana Sestriere sarà valida per il Campionato Europeo ed Italiano della Velocità in Salita per Auto d’Epoca.

La interessantissima cronoscalata si sviluppa su di un percorso selettivo di 10,4 chilometri sui tornanti delle montagne olimpiche conducendo i piloti dai 1.300 metri sul livello del mare di Cesana Torinese fino ai 2.035 del Sestriere, mete fortemente rinomate per il turismo internazionale sia estivo che invernale. La cronoscalata dedicata all’Avvocato Gianni Agnelli vedrà la partecipazione di oltre 120 vetture e sarà caratterizzata anche dalla bella parata Cesana Sestriere Experience che vedrà fra le altre anche la Lancia Aurelia B20 del 1951 appartenente alla collezione del dipartimento Heritage di Stellantis che è sponsor della manifestazione.

L’ente Heritage di Stellantis, che ha il compito primario di recuperare, tutelare e valorizzare l’immenso patrimonio storico di casa Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia, con particolare riguardo al parco vetture storiche di proprietà costituito da oltre 600 unità, schiererà infatti la splendida Lancia Aurelia per il particolare legame di questo modello con le “montagne olimpiche” dovuto alle vittorie al Rallye del Sestriere ottenute nel 1951 dalla berlina B10 guidata da Ascari e Villoresi e poi nel 1952 proprio dalla coupé B20 con al volante Gino Valenzano e Mario Poltronieri.

70esimo anniversario dal lancio

Quest’anno ricorre anche il 70esimo anniversario della presentazione di questo iconico modello del costruttore torinese, prodotto infatti dal 1951 al 1958, che sin da subito riuscì a completare ottimi riscontri in termini di vendite nonostante un costo di acquisto non molto popolare per l’evoca: costava circa 2 milioni e 600 mila lire. La Lancia Aurelia B20 adoperava il primo motore V6 della storia dell’automobile, un 2.0 litri realizzato dall’ingegnere Francesco De Virgilio che permise alla Gran Turismo di distinguersi anche in altre competizioni nazionali e internazionali, come il Giro di Toscana, il Giro di Sicilia e la 24 Ore di Le Mans, dove nel 1951 arrivò seconda preceduta solo da una Ferrari. L’esemplare presente alla Cesana Sestriere è uno dei primi 90 prodotti nell’aprile del 1951, ovvero un elegantissimo allestimento con carrozzeria nera e interni in panno grigio.

La competizione permetterà anche al Gruppo Stellantis e a Leasys di mettere a disposizione un vasto parco di vetture di servizio e da esposizione/parata durante la manifestazione piemontese. Non mancheranno infatti le Abarth 595 Monster Yamaha e 695 70° Anniversario, le Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio e diversi esemplari della Nuova Fiat 500 Elettrica, protagoniste del nuovo car sharing LeasysGO! che verranno esposte a Sestriere, in piazza Agnelli, e a Cesana in piazza Mercato, dove sarà possibile per tutti i visitatori ricevere un’offerta dedicata per scoprire il nuovo servizio già a disposizione a Torino, Milano e Roma.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento