in

Fiat si prepara a difendere la leadership in Brasile

Pronte una serie di strategie per mantenere il primato nel mercato brasiliano

Gran parte della performance conquistate da Fiat negli ultimi mesi in Brasile è dovuta al reparto acquisti di Stellantis che è riuscito a gestire in maniera più efficiente la mancanza di parti, in particolare di semiconduttori, che ha già paralizzato le linee di produzione della maggior parte dei competitor.

Con interruzioni occasionali presso lo stabilimento di Betim (MG) e nessuna sosta in quello di Goiana (Pernambuco) – dove vengono prodotti Jeep Renegade e Compass e Fiat Toro, la casa automobilistica torinese è riuscita a proseguire senza particolari problemi.

Fiat Toro unità vendute Brasile
Fiat Toro

Fiat: i nuovi prodotti permetteranno al brand di difendere la sua posizione di leader nel mercato brasiliano

Con una gamma completa e poca concorrenza, Fiat ha realizzato nel primo semestre una crescita record del 105%, tornando così in vetta alla classifica dei marchi nel mercato brasiliano, cosa che non accadeva dal 2015, con quattro vetture nella top 10 negli ultimi sei mesi e cinque soltanto a giugno.

A questo punto, cosa succederà quando l’offerta di semiconduttori si normalizzerà e i competitor torneranno a pieno regime sul mercato? Herlander Zola, direttore responsabile di Fiat Sud America, sostiene che il marchio torinese è preparato per questo e ha più armi per difendere la sua leadership, soprattutto con il lancio di due SUV: Fiat Pulse e Progetto 376. Inoltre, la maggior parte delle vetture riceveranno aggiornamenti tecnologici, tra cui il cambio automatico CVT e i nuovi motori turbo benzina da 1 litro e 1.3 litri la cui produzione è già partita a Betim quest’anno.

Fiat Pulse
Fiat Pulse

Abbiamo avuto una crescita vigorosa, strettamente legata al cambiamento della strategia Fiat, che prevede una maggiore competitività e un rinnovamento del prodotto, oltre al riposizionamento dell’immagine del marchio. Tutto ciò ci porta buone aspettative per i lanci che stiamo preparando per i prossimi mesi, compreso il SUV Pulse, già molto atteso dal pubblico“, ha dichiarato Zola.

Il dirigente riconosce il fatto che una gestione più efficiente della crisi è stata un elemento fondamentale per la ripresa della leadership in Brasile. “Non si può negare che i concorrenti abbiano problemi di disponibilità dei prodotti maggiori dei nostri in questo momento. Ma il problema della mancanza di semiconduttori è globale, coinvolge l’intero settore. La differenza è che siamo riusciti a gestirlo meglio della concorrenza, con molti investimenti in alternative, e oggi abbiamo più prodotti da offrire“, ha affermato il responsabile.

Fiat Fiorino 2022 render
Fiat Fiorino

Il marchio torinese continuerà a puntare sulle piccole aziende e sui proprietari di flotte

Più della metà del risultato di Fiat nel primo semestre è arrivato dalle vendite dirette a proprietari di flotte, società di noleggio, tassisti e persone con disabilità, che hanno rappresentato quasi il 65% delle immatricolazioni del brand automobilistico nel periodo. Si tratta di accordi che prevedono la concessione di importanti sconti, ma Herlander Zola al momento non nota problemi in questa cosa.

È una modalità di business sostenibile. Finché riusciamo a posizionare i nostri prodotti in un punto che ci consente di lavorare con la redditività di cui abbiamo bisogno e ad un livello di competitività necessario, tutto va bene. Continueremo a vendere in modo sano all’interno dei segmenti in cui operiamo“, ha commentato.

Fiat Cronos 2022
Fiat Cronos

Zola riconosce che le società di noleggio sono importanti per Fiat, ma molte delle vendite dirette solo per le piccole imprese che hanno aumentato la domanda per i nuovi pick-up Strada e Toro, oltre a Fiorino e Ducato. I tassisti, invece, hanno mostrato maggior interesse per le berline Gran Siena e Cronos.

Antonio Filosa, presidente di Stellantis Sud America, ha detto: “Fiat ha avuto momenti difficili. Quattro anni fa è andata in forte declino e aveva solo il 13% di quota di mercato. Ma siamo riusciti a tracciare un percorso di ripresa che oggi si traduce nel nuovo Strada, nel nuovo Toro, nel nuovo motore turbo e nel futuro nuovo SUV Pulse. Di conseguenza, a giugno abbiamo raggiunto la quota di mercato più alta (26,5%) nella storia del marchio, che compie 45 anni in Brasile“.

Fiat Strada Volcano 2022
Fiat Strada

Il nuovo Strada e il Toro 2022 sono i migliori pick-up

Oltre alla competenza del team acquisti dell’azienda, Zola afferma che il successo conquistato rispecchia la strategia di riconquista del mercato da parte di Fiat che ha iniziato a delinearsi circa quattro anni fa, con la pianificazione del riposizionamento del marchio e dei lanci iniziati nel 2020, a partire con la nuova generazione dello Strada che ad oggi è il veicolo commerciale leggero più venduto nel grande paese sudamericano e ha liste di attesa fino a 120 giorni.

Abbiamo ancora un lungo portfolio ordini da soddisfare per lo Strada, con tempi di consegna allungati, intorno ai 120 giorni. Ciò è dovuto all’elevato volume di ordini e alle restrizioni che affrontiamo nella produzione a causa della mancanza di parti“, ha affermato Zola.

Fiat Toro unità vendute Brasile

Con il lancio delle versioni a doppia cabina a quattro porte, qualcosa di inedito nel segmento dei pick-up compatti, il nuovo Fiat Strada ha raggiunto nuovi clienti e vende già il doppio rispetto alla generazione precedente.

Anche il Toro 2022 sta già portando risultati positivi in termini di vendite. Il nuovo restyling vende già il 30% in più rispetto al veicolo precedente. Inoltre, con Toro e Strada, Fiat domina il 54% del segmento, ossia, su due pick-up venduti, circa uno è del marchio italiano.

Il Fiat Toro è attualmente il secondo modello dell’azienda con i tempi di consegna più lunghi. Alcune versioni come la Ranch impiegano fino a 90 giorni mentre le altre vengono consegnate in circa 45 giorni.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento