in

Stellantis: Elkann incontra il Governo per parlare della Gigafactory

Domani è in programma l’EV Day

elkann stellantis

Nella giornata di ieri, John Elkann, presidente di Stellantis, è stato a Roma. L’obiettivo di questa visita è stato un incontro informale con alcuni rappresentanti del Governo italiano come il ministro dello sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, e il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani.

Sul tavolo ci sono diverse questioni da affrontare ma il tema principale è ancora una volta quello della Gigafactory. Stellantis continua a sondare il terreno con il Governo italiano per individuare le soluzioni più adatte (e convenienti) per realizzare un nuovo impianto di produzione di batterie in Italia da affiancare agli impianti già in costruzione in Francia e Germania.

L’intervento di Elkann potrebbe accelerare il raggiungimento di un accordo. Ricordiamo che nella giornata di domani ci sarà l”atteso EV Day 2021 con cui Carlos Tavares anticiperà parte del piano industriale di Stellantis, svelando la strategica completa per l’elettrificazione della gamma del gruppo nel corso del prossimo futuro.

Le Gigafactory al centro del piano

Stellantis ha intenzione di avviare una serie di importanti investimenti per la realizzazione di una rete di Gigafactory. Il gruppo ha già confermato che due soli impianti di produzione di batterie non saranno sufficienti. Secondo le indiscrezioni di queste settimane, in futuro arriveranno almeno un nuovo impianto in Europa ed almeno uno negli USA.

Per quanto riguarda l’Europa, come abbiamo già visto nelle scorse settimane, le candidature per realizzare il progetto sono sostanzialmente due: Italia e Spagna. Al momento, grazie anche all’intervento del Governo italiano che dovrebbe finanziare il progetto, l’ipotesi più probabile vede la realizzazione in Italia della Gigafactory. Secondo alcune indiscrezioni, inoltre, Cassa Depositi e Prestiti potrebbe entrare come socio in una newco con Stellantis finalizzata alla produzione di batterie.

Melfi o Mirafiori come sede della Gigafactory?

Un altro aspetto da considerare sul progetto della Gigafactory è quello della collocazione dello stabilimento. Secondo le informazioni emerse fino ad oggi, il Governo non avrebbe voce in capitolo sulla scelta che spetterebbe unicamente alla dirigenza di Stellantis. La prima ipotesi vede la realizzazione dell’impianto a Mirafiori, sostenuta da un movimento composto da politici e istituzioni locali.

C’è però la possibilità di realizzare la Gigafactory al Sud Italia ed in particolare nello stabilimento di Melfi. Questo scenario consentirebbe di minimizzare, o addirittura annullare, l’impatto negativo legato al possibile programma di ridimensionamento del sito lucano che dovrebbe partire dal prossimo mese di settembre. In futuro, Stellantis prevede la realizzazione di quattro auto elettriche su di un’unica linea a Melfi (dal 2024) ma il rischio di esuberi nel personale potrebbe essere notevole.

Maggiori dettagli sulle scelte di Stellantis potrebbero arrivare nel corso delle prossime ore. Nel pomeriggio di domani, in occasione dell’EV Day 2021, potrebbero arrivare le conferme attese da settimane sulle scelte del gruppo in merito alla realizzazione della Gigafactory in Italia. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento