in

Auto ibride ed elettriche: crescono le immatricolazioni in Europa

Diesel e benzina continuano a perdere terrano

Un report realizzato dall’ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), prendendo in considerazione la zona UE + EFTA e Regno Unito, rivela che nel primo trimestre del 2021 sono state registrate oltre 3 milioni di nuove immatricolazioni. Parliamo di un aumento dello 0,5% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno.

A differenza di benzina e diesel (che hanno registrato cali rispettivi del 19,1% e del 23,4%), le auto ad alimentazione alternativa continuano a crescere in Europa con un +90%. In particolare, le ibride plug-in hanno registrato la crescita più importante pari al 154%. In seconda posizione troviamo le ibride standard con un +90% mentre in terza le 100% elettriche con un +55%.

Auto ibride elettriche immatricolazioni Europa
Auto ibride ed elettriche, le plug-in hanno registrato la crescita più importante del 154%

Auto ibride ed elettriche: le vendite sono aumentate del 90% nel primo trimestre del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020

Sempre secondo il report stilato da ANFIA, le vetture GPL e metano sono le uniche a basse emissioni ad aver registrato una diminuzione delle immatricolazioni rispetto al 2020, pari all’11,3%. Tuttavia, rappresentano soltanto lo 0,5% dell’intero mercato.

Nel periodo gennaio-marzo 2021, i consumatori hanno scelto principalmente di acquistare veicoli elettrificati. Ciò ha permesso alle ibride plug-in, alle full electric e alle ibride tradizionali di raggiungere una quota di mercato rispettiva dell’8,1%, del 6,6% e del 19,3%.

Complessivamente, in Italia sono state vendute 1.046.560 ibride ed elettriche. Assieme, rappresentano oltre un terzo dell’intero mercato (34%). Inoltre, il rapporto fa notare che le vendite sono addirittura raddoppiate rispetto allo stesso periodo del 2020, quando erano state immatricolate 542.000 esemplari (17,7% come quota di mercato).

Oltre alle auto a GPL e metano, quelle diesel e benzina hanno perso parecchio nel primo trimestre del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020. Parliamo del 10,3% e del 6,6% in meno (rispettivamente) con 650.000 e 1,3 milioni di unità vendute.

Adesso, la quota di mercato delle auto a benzina e diesel è pari a 21,3% e 42,8%. Sicuramente nei prossimi mesi queste percentuali sono destinate ad aumentare ancora di più, anche grazie alle offerte proposte dalla case automobilistiche.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento