in

Cavallino Concorso di Modena 2021: 26 Ferrari iscritte quest’anno

Sarà presente anche una 250 GTO del 1962 che ha partecipato a Le Mans

Ferrari 250 GTO

Da venerdì 2 a domenica 4 luglio, all’interno del Motor Valley Fest 2021, si terrà l’evento Cavallino Concorso di Modena 2021 a cui si sono iscritte ben 26 auto della casa automobilistica modenese per un valore superiore ai 200 milioni di euro. In quest’occasione, il pubblico potrà ammirare diversi modelli speciali provenienti da tutto il mondo in quanto per la prima volta la manifestazione è diventata internazionale.

L’inserimento di Modena all’interno del nome dell’evento, organizzato da Cavallino Inc – acquistata da Canossa Events lo scorso anno, non è un caso in quanto rende omaggio alla città natale di Enzo Ferrari.

Ferrari 166 MM Berlinetta Touring
Ferrari 166 MM Berlinetta Touring

Cavallino Concorso di Modena 2021: un evento dove poter ammirare diverse iconiche Ferrari

La vettura più vecchia che parteciperà al Cavallino Concorso di Modena di quest’anno è una Ferrari 166 MM Berlinetta Touring con telaio n°0048, prodotta in soli cinque esemplari in questa configurazione. Parliamo di un modello che ha partecipato alla 1000 Miglia del 1951, terminata in terza posizione. È la terza delle sole cinque unità costruite nell’estate del 1950. Un appassionato svizzero ha deciso di salvarla da un brutto destino, riportandola al suo colore azzurro originale.

Sempre all’evento parteciperà una 250 GT Berlinetta con telaio n°0507 in versione Competizione (il secondo esemplare della prima serie), dotata di una carrozzeria in alluminio. Questo modello ha preso parte alla 1000 Miglia del 1956 e ad altre competizioni fra il ‘57 e il ‘58. Inizialmente, è stata venduta in Svizzera, ma poi è sbarcata negli Stati Uniti.

Ferrari 250 GT Berlinetta
Ferrari 250 GT Berlinetta

Un’altra vettura iconica che prenderà parte al Cavallino Concorso di Modena 2021 è la Ferrari 250 GTO. Si tratta del telaio n°3445 GT che è stata venduta nuova in Italia. Si tratta di un esemplare modificato per partecipare alla Le Mans, ma ripristinato a come era originariamente (ad eccezione della griglia anteriore) nel 1976.

Ci sarà una 275 P del 1963 con telaio n°0816, nata inizialmente come 250 P. Nel ‘64, il motore originale è stato sostituito con un’unità da 3.3 litri di cilindrata. Ha vinto la Le Mans del 1963, la 12 Ore di Sterling del 1964 e la 24 Ore di Le Mans. Abbiamo di fronte l’unica Ferrari che ad oggi è riuscita a portarsi a casa due vittorie nella famosa competizione.

Ferrari 275 P
Ferrari 275 P

All’evento di quest’anno non mancherà una 333 SP del 1994 con telaio n°06. Si tratta di una vettura che non ha mai partecipato ad alcuna corsa ed è stata venduta a un collezionista statunitense. Inoltre, è dotata della livrea del Team Momo.

Non mancheranno all’appello altre supercar prodotte nel corso degli anni da Ferrari come le mitiche F40, F50 ed Enzo. Sarà senza dubbio un appuntamento imperdibile per tutti i fan del cavallino rampante!

Ferrari 333 SP
Ferrari 333 SP
Looks like you have blocked notifications!