in

La Germania vuole dei limiti sulle emissioni più stringenti in Europa

Le ultime mosse fatte dal governo tedesco vogliono accelerare la decarbonizzazione

Germania limiti emissioni più stringenti

Il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung ha riportato nelle scorse ore che la Germania sta spingendo l’Unione Europea a fissare dei nuovi standard ancora più severi per quanto riguarda le emissioni dei veicoli che saranno acquistabili a partire dal 2030.

Pare che la Commissione europea abbia già ricevuto la richiesta da parte del governo tedesco di intervenire quanto prima per rendere più stringenti le norme sulle emissioni inquinanti tra nove anni.

Germania limiti emissioni più stringenti
Germania, gli standard in vigore dal 2030 in Europa devono essere più stringenti

La Germania spinge l’Europa a rendere più rigide le norme sulle emissioni

Con questa mossa, la Germania vuole rendere la transizione verso i veicoli a zero emissioni ancora più veloce in modo da portare a termine gli obiettivi che si è prefissata. Perciò sta sollecitando le istituzioni europee per creare dei nuovi standard di emissioni delle auto di nuova immatricolazione.

Non molto tempo fa, il governo tedesco ha stanziato 40 miliardi di euro per agevolare la decarbonizzazione del paese. Entro il 2038, si prevede che le ultime centrali a carbone presenti nella nazione saranno chiuse e sostituite da istituti di ricerca e aziende. Inoltre, il 2020 si è chiuso con l’eliminazione dei primi depositi di lignite e di carbon fossile in conformità con la legge tedesca per l’eliminazione graduale del carbone.

Germania limiti emissioni più stringenti

Per far sì che i 40 miliardi di euro possano fluire al meglio, è stato firmato un accordo con lo Stato federale da un comitato di coordinamento composto da rappresentanti del governo federale e dai Länder produttori di carbone. In questo modo, il denaro sarà distribuito equamente fra i vari produttori di carbone presenti in Sassonia, Sassonia-Anhalt, Brandeburgo e Nordreno-Westfalia.

Sempre lo scorso anno, la Germania ha stanziato 9 miliardi di euro per sviluppare idrogeno green. Il governo vuole accelerare la decarbonizzazione dell’economia tedesca e trasformare la nazione nel maggior polo produttivo di idrogeno al mondo.

La diffusione dell’idrogeno porterebbe a un calo del suo prezzo e rappresenterebbe una soluzione migliore per alimentare le auto elettriche rispetto alle batterie disponibili oggi sul mercato. Questo perché l’idrogeno può essere prodotto sfruttando fonti rinnovabili mentre l’estrazione e la raffinazione dei principali elementi chimici che compongono una batteria sono altamente inquinanti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento