in ,

Video on board sulla Ferrari 488 Challenge EVO a Donington Park

Immergersi in forma virtuale nell’abitacolo di una Ferrari 488 Challenge EVO è comunque un’esperienza molto emozionante.

Ferrari 488 Challenge EVO 2021
Il frontale della Ferrari 488 Challenge EVO

Il video odierno, pubblicato su YouTube dalla casa di Maranello, ci porta a fare un giro a bordo della Ferrari 488 Challenge EVO sulla pista di Donington Park, con il pilota Elliott Pickering al volante, in occasione del recente appuntamento del Ferrari Challenge UK.

La sfida inglese ha visto prevalere Paul Hogarth in Gara 2. Lui ha messo a segno la sua prima vittoria stagionale nel Trofeo Pirelli, dopo le penalità inflitte a fine corsa, che hanno cambiato il volto della classifica. In Gara 1, invece, gli onori della gloria sono andati a Lucky Khera.

Doppio successo in Coppa Shell per il pilota Graham de Zille, che rientra a casa con il sorriso stampato sul volto, dopo un weekend perfetto. Ancora una volta il campionato monomarca del “cavallino rampante” ha confermato la bontà dei suoi contenuti, con diversi duelli in pista, nel segno delle emozioni. Ora gli occhi degli appassionati inglesi sono puntati sul terzo round del Ferrari Challenge UK, in programma a Snetterton, nel weekend del 10 e 11 luglio.

Ferrari 488 Challenge EVO: una belva da pista

Ferrari Challenge
Il posto guida della Ferrari 488 Challenge EVO

Protagonista delle gare, come dicevamo, è la splendida Ferrari 488 Challenge EVO. Questa vettura da corsa, nel suo più recente step evolutivo, esprime un livello di perfomance ancora maggiore. Come abbiamo riferito in un’altra circostanza, il merito è di un kit di aggiornamento che ne migliora le prestazioni e la guidabilità.

Gli interventi messi a punto dai tecnici di Maranello hanno massimizzato la sinergia tra aerodinamica e dinamica veicolo. Affinati anche i sistemi di controllo E-Diff3 e F1-TCS basati sullo Side Slip Control (SSC).  Il quadro che ne deriva è esaltante, perché la berlinetta del “cavallino rampante” protagonista del Ferrari Challenge, con queste modifiche, offre una tela dinamica ancora migliore.

I miglioramenti hanno interessato quasi tutti gli aspetti della vettura, ma non è stato necessario ritoccare il motore, che resta quello della precedente versione. Del resto, con un V8 biturbo da 3.9 litri alle spalle, che eroga la bellezza di 670 cavalli, non c’è motivo per pretendere di più.   

Tecnologia di alto livello e know-how racing

Nel posteriore della Ferrari 488 Challenge EVO è la vistosa ala a fare la differenza

La Ferrari 488 Challenge EVO ha introdotto una novità assoluta per il monomarca del “cavallino rampante”, vale a dire la possibilità di modificare il carico anteriore in modo indipendente da quello posteriore, per avere sempre sotto controllo il bilanciamento senza dover modificare l’altezza da terra della vettura.

Il pilota può, in pratica, selezionare differenti configurazioni spaziando da High Downforce a Low Downforce prima di ogni gara a seconda delle caratteristiche del circuito e delle condizioni climatiche. Queste evoluzioni hanno permesso di avere un incremento di oltre venti punti percentuali del carico all’anteriore rispetto alla 488 Challenge.

Adesso, però, mettiamo in archivio le parole, per passare la palla al video, che ci offre un’interessante visione della pista di Donington Park, affrontata con determinazione da Elliott Pickering, il cui impegno al volante consegna agli occhi splendide riprese on board, condite dal sound del cuore biturbo della berlinetta di Maranello che, sebbene meno efficace rispetto a quello espresso dalla 458 aspirata, regala comunque emozioni da brivido anche all’apparato uditivo. Buona visione!

Giro in pista con riprese on board sulla Ferrari 488 Challenge EVO
Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento